Header Top
Logo
Domenica 18 Novembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Piuri(Trenord): nel 2018 degrado del servizio, interventi a breve

colonna Sinistra
Giovedì 8 novembre 2018 - 16:20

Piuri(Trenord): nel 2018 degrado del servizio, interventi a breve

Nel periodo invernale oltre 20 convogli in più
Piuri(Trenord): nel 2018 degrado del servizio, interventi a breve

Milano, 8 nov. (askanews) – Nei primi dieci mesi del 2018 il servizio offerto da Trenord, gestore del servizio ferroviario regionale lombardo, si è progressivamente degradato. Lo ha evidenziato il nuovo amministratore delegato della società, Marco Piuri, intervenuto durante i lavori della Commissione Infrastrutture del Consiglio Regionale della Lombardia. Una situazione che, ha assicurato l’ad, richiede interventi che saranno messi in atto durante l’inverno, a partire dal cambio orario del 9 dicembre, “per dare regolarità e maggiore affidabilità all’intero sistema”. La puntualità media, in particolare, è stata registrata a quota 79%, contro l’84% del 2017, mentre il 5,1% delle corse risulta avere subito una soppressione totale o parziale, contro il 2,5% registrato l’anno scorso.

Piuri ha attribuito il deterioramento del servizio, tra l’altro, all’infrastruttura, giudicata come “al limite della capacità”, e alla disomogeneità e vetustà della flotta, che si compone di 397 treni e ha un’età media generale dei convogli di 20 anni. C’è però una netta demarcazione tra la flotta di proprietà di Trenitalia, che ha un’età media di 32 anni, e quella di proprietà di Fnm/Regione Lombardia, pari a 9 anni. Oggi il 65% delle soppressioni dovute a materiale rotabile è causato dalla vetustà dei convogli.

Visto allora che nei prossimi 24 mesi queste carenze non si modificheranno, mentre è comunque necessario intervenire per recuperare almeno parzialmente regolarità e affidabilità del servizio, l’ad ha promesso alcune azioni immediate come la rimodulazione del servizio, con l’obiettivo di ridurre il numero di rotabili vetusti in circolazione (Ale582 – Aln 668) e di diminuire la necessità di equipaggi; la riorganizzazione della struttura operativa; il recupero disponibilità dei materiali rotabili; la fornitura di rotabili da parte di Trenitalia.

Il recupero di disponibilità del materiale rotabile e i treni aggiuntivi di Trenitalia garantiranno nel periodo invernale oltre 20 convogli in più. Trenord ha condiviso con Regione Lombardia i principi guida di questo piano, ovvero: garantire le direttrici principali da/per Milano; migliorare l’affidabilità complessiva del servizio garantendo a tutti in ogni caso un servizio di trasporto pubblico locale. L’intervento di cui sopra ha carattere emergenziale e non modifica le condizioni strutturali della offerta. In una prospettiva di medio periodo è invece necessario, ha concluso Piuri, prevedere interventi più strutturali, a partire dagli investimenti sulla flotta.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su