Header Top
Logo
Venerdì 21 Settembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Poliziotto aggredito in carcere a Trieste, insulti a educatrice

colonna Sinistra
Sabato 15 settembre 2018 - 09:22

Poliziotto aggredito in carcere a Trieste, insulti a educatrice

Il segretario Capece: servono strumenti per agenti in servizio

Roma, 15 set. (askanews) – Non si fermano le aggressioni al personale di Polizia Penitenziaria sul territorio nazionale. Ieri, nella Casa Circondariale “Ernesto Mari” di Trieste, verso mezzogiorno, un detenuto di nazionalità italiana, pluripregiudicato per rapine aggravate, lesioni personali aggravate, oltraggio al Pubblico Ufficiale, estorsione ed altro, con evidente sofferenza alle regole penitenziarie e rispetto delle Istituzioni, si è reso protagonista di un’aggressione ad un assistente capo di Polizia Penitenziaria e ingiurie all’indirizzo dell’educatrice.

A dare la notizia è il Segretario regionale per il Friuli Venezia Giulia del SAPPE (Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria) Giovanni Altomare: “il detenuto, difatti, durante il colloquio con l’educatrice dell’Istituto, si presentava dapprima polemico verso le Istituzioni, per poi inveire verbalmente e con toni accesi contro l’operatrice dell’area pedagogica, alla quale indirizzava pesanti ingiurie dagli epiteti irripetibili, tanto da dover invitare invano il detenuto a lasciare la stanza e terminare il colloquio chiedendo il supporto del personale di Polizia Penitenziaria. All’invito dell’operatore di Polizia a lasciare la stanzacontinua Altomare, il detenuto, dapprima si scagliava contro l’assistente capo afferrando per il collo per poi prenderlo anche a calci finché non è stato bloccato da altro personale intervenuto. L’agente è stato condotto al pronto soccorso e al momento si sconosce la prognosi. (Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su