Header Top
Logo
Giovedì 16 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, De Vito (M5S): con regole referendum più partecipazione

colonna Sinistra
Giovedì 9 agosto 2018 - 20:43

Roma, De Vito (M5S): con regole referendum più partecipazione

"a disposizione ogni canale, tradizionali e innovativi"

Roma, 9 ago. (askanews) – “Il Regolamento approvato in Aula è uno strumento fondamentale per consentire ai cittadini di avere una conoscenza più approfondita dei contenuti del referendum e, di conseguenza, di potersi esprimere in tutta libertà e con la piena consapevolezza sui quesiti. Trasparenza e partecipazione attiva sono i pilastri della nostra azione politica e anche questa volta, nel rispetto delle normative, vogliamo mettere a disposizione ogni canale, da quelli tradizionali a quelli più innovativi, per assicurare agli elettori il pieno accesso alle informazioni”: lo dichiara Marcello De Vito, presidente dell’Assemblea Capitolina, in una nota in cui commenta l’approvazione delle nuove regole capitoline per lo svolgimento della campagna referendaria 2018. In particolare, ricorda il Campidoglio, nel testo si elencano gli strumenti che devono essere predisposti e utilizzati dall’Amministrazione capitolina per assicurare la massima diffusione delle informazioni sui quesiti referendari: pagine informative sul portale istituzionale e profili social di Roma Capitale; avvisi da pubblicare all’Albo Pretorio di Roma Capitale e agli Albi dei Municipi; altri spazi normalmente utilizzati per le pubbliche affissioni e in ogni ufficio dell’Amministrazione aperto al pubblico; note, opuscoli e libretti informativi resi disponibili negli uffici capitolini aperti al pubblico o in forma digitale; comunicati agli organi di stampa e alle emittenti radiotelevisive locali. La campagna referendaria avrà inizio trenta giorni prima dalla data dei referendum fino alle ore 24 del penultimo giorno antecedente al voto. In questo lasso di tempo l’Amministrazione capitolina garantirà una comunicazione istituzionale impersonale sui temi oggetto di referendum, la correttezza delle procedure e il rispetto delle tempistiche per l’individuazione dei soggetti che potranno svolgere l’attività di propaganda elettorale e delle modalità di espletamento della campagna stessa.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su