Header Top
Logo
Sabato 22 Settembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Al via la mappatura della rete fognaria di 21 comuni del Pavese

colonna Sinistra
Giovedì 19 luglio 2018 - 13:38

Al via la mappatura della rete fognaria di 21 comuni del Pavese

Grazie a un accordo fra Gruppo Cap e Pavia Acque
Al via la mappatura della rete fognaria di 21 comuni del Pavese

Milano, 19 lug. (askanews) – Grazie a un accordo di collaborazione fra il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, il Gruppo Cap, e Pavia Acque può cominciare la mappatura della rete fognaria di 21 comuni del Pavese. Si parte il 25 luglio da Badia Pavese e Pieve Porto Morone con l’obiettivo di avere 320 chilometri di tubazioni mappate in 12 mesi. Conoscere le reti del sottosuolo e condividere le informazioni su piattaforme online significa poter pianificare con precisione gli interventi, prevenire le criticità e migliorare l’efficienza del servizio, in un’ottica di collaborazione fra le aziende a vantaggio dei cittadini.

Per questo le due società hanno deciso di avviare un progetto complessivo di mappatura delle reti fognarie, che raccolga e renda disponibili sul WebGis di Gruppo Cap tutte le informazioni sull’esatta ubicazione delle tubature, il loro stato di conservazione, eventuali anomalie e altri dati utili per eseguire una corretta pianificazione urbanistica, che tenga conto delle capacità della rete fognaria di smaltire le acque reflue delle nuove costruzioni, per censire gli scarichi irregolari e dismetterli, per evidenziare gli scarichi delle attività produttive e monitorarli regolarmente.

Sarà possibile anche individuare in modo esatto e in anticipo i punti critici della rete e pianificare eventuali interventi, soprattutto per verificare la necessità di interventi di sistemazione o potenziamento nelle aree soggette ad allagamenti in caso di forti piogge. I tecnici dell’Ufficio Rilievi di Gruppo Cap saranno dunque al lavoro nei Comuni del Pavese nei prossimi mesi, e raccoglieranno sul campo i dati necessari all’elaborazione delle tavole, in cui sarà evidenziato il dettaglio della fognatura comunale, rappresentata con colori diversi a seconda della tipologia (acque nere, meteoriche, miste, collettori sovracomunali).

Dalla mappatura emergeranno inoltre i punti nodali come camerette di ispezione, stazioni di sollevamento, sfioratori e il loro stato al momento dell’ispezione, senso di scorrimento, diametro e materiale delle condotte, e tutte le informazioni utili a una migliore comprensione della rete. Al termine dei rilievi, i tecnici predisporranno per Pavia Acque e per il Comune un check up sullo stato di salute della rete fognaria, utile per eseguire una corretta e mirata pianificazione. Per questa attività Gruppo CAP riceverà da Pavia Acque un corrispettivo di 850 euro per ogni chilometro mappato.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su