Header Top
Logo
Mercoledì 25 Aprile 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ruby bis, pg: confermare le condanne di Fede e Minetti

colonna Sinistra
Lunedì 16 aprile 2018 - 12:57

Ruby bis, pg: confermare le condanne di Fede e Minetti

L'accusa: "Ragazze portare ad Arcore e offerte a Berlusconi"
Ruby bis, pg: confermare le condanne di Fede e Minetti

Milano, 16 apr. (askanews) – Quattro anni e 10 mesi di carcere per Emilio Fede, 3 anni per Nicole Minetti. Il sostituto procuratore generale di Milano, Daniela Meliota, ha chiesto la conferma delle condanne già inflitte all’ex direttore del Tg4 e all’ex consigliera lombarda del Pdl nel primo processo d’appello processo d’appello del cosiddetto caso “Ruby bis”. I due sono entrambi accusati di favoreggiamento della prostituzione di 29 ragazze maggiorenni che avevano partecipato ai festini del “bunga bunga” di Arcore, con il giornalista che risponde anche induzione alla prostituzione di altre tre “olgettine”.

In primo grado Fede e Minetti erano stati condannati rispettivamente a 7 e 5 anni di carcere. Pene poi ridotte dalla sentenza d’appello annullata nel settembre 2015 dalla Corte Cassazione che ordinò di celebrare un nuovo processo di secondo grado. Ma oggi il pg Meliota ha chiesto alla Corte d’appello di Milano di confermare le condanne già decise nella sentenza che la Suprema Corte decise di annullare per un “vuoto motivazionale”. Nel corso della sua requisitoria in aula, la rappresentante della pubblica accusa ha parlato di “sistema prostitutivo ben delineato” e di “ragazze portate ad Arcore da offrire a Silvio Berlusconi” in cambio di soldi, regali e promesse di avanzamenti di carriera in tv e nel mondo dello spettacolo.

(segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su