Header Top
Logo
Lunedì 24 Settembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ruby bis, difese: ad Arcore non prostitute ma aspiranti mantenute

colonna Sinistra
Lunedì 16 aprile 2018 - 17:35

Ruby bis, difese: ad Arcore non prostitute ma aspiranti mantenute

Avvocato Righi: "Ragazze hanno scelto liberamente, no forzature"
Ruby bis, difese: ad Arcore non prostitute ma aspiranti mantenute

Milano, 16 apr. (askanews) – Non erano “prostitute”, ma al massimo “aspiranti mantenute” le circa 30 ragazze ospitate da Silvio Berlusconi ad Arcore nelle serate del “bunga bunga”. Lo ha sottolineato l’avvocato Paolo Righi, difensore di Nicole Minetti insieme con il collega Pasquale Pantano, durante la sua arringa difensiva nel secondo processo d’appello del cosiddetto caso “Ruby bis”.

Il legale ha chiesto di assolvere “perchè il fatto non sussiste” l’ex consigliera regionale del Pdl (condannata in primo grado a 5 anni di carcere poi ridotti a 3 anni nel “primo” processo d’appello poi annullato dalla Cassazione) dall’accusa di favoreggiamento della prostituzione di 29 ragazze. Il suo, ha puntualizzato l’avvocato Righi nel corso della sua arringa difensiva, è stato un comportamento “inoffensivo” e “penalmente irrilevante”. Soprattutto perchè “le ragazze hanno scelto liberamente cose volevano fare ad Arcore. E il principio di autodeterminazione della sfera sessuale è sacrosanto. Non c’è stato nessun tipo di forzatura della loro volontà”.

(segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su