Header Top
Logo
Lunedì 20 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • ‘Scuola: spazio al tuo futuro’: premiati i progetti vincitori

colonna Sinistra
Mercoledì 14 marzo 2018 - 18:31

‘Scuola: spazio al tuo futuro’: premiati i progetti vincitori

Sedici le classi vincitrici

Roma, 14 mar. (askanews) – Progetti di coltivazioni nello spazio da sperimentare anche in ambienti terrestri estremi; app che consentono agli utenti a terra di contattare la Stazione spaziale internazionale (ISS); realtà virtuale per replicare gli effetti dell’assenza di gravità; dieta mediterranea, yoga, allenamento con dispositivi biomedicali per astronaute e astronauti. Sono alcune delle proposte che hanno determinato il successo del concorso nazionale “Scuola: spazio al tuo futuro. La ISS: Innovatio, Scientia, Sapientia”.

Le 16 classi vincitrici sono state premiate oggi presso l’auditorium del Museo Maxxi di Roma. All’evento è intervenuta la Ministra Valeria Fedeli, insieme al Vice Capo di Gabinetto del Ministero della Difesa, Generale di Brigata Aerea Maurizio Cantiello; al Capo del V Reparto dello Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale di Divisione Giorgio Baldacci; ai rappresentanti dell’Agenzia spaziale italiana e di Thales Alenia Space (joint venture tra Thales 67% e Leonardo 33%). A presentare i lavori per la commissione selezionatrice, il cosmonauta Tenente Colonello Walter Villadei. L’evento è stato presentato dal comunicatore scientifico di Rai Cultura, Davide Coero Borga.

Obiettivo dell’iniziativa, contribuire alla formazione delle giovani generazioni nell’ambito delle discipline scientifiche ed ingegneristiche e avvicinare la scuola al mondo della ricerca spaziale e aerospaziale. Per i progetti vincitori c’è ora una possibilità straordinaria: essere proposti dall’ASI tra quelli da portare a bordo della International Space Station (ISS).

Il concorso è stato promosso dal MIUR e dal Ministero della Difesa, con la collaborazione dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e dell’Aeronautica Militare, nell’ambito del Protocollo d’intesa “Favorire l’approfondimento della Costituzione italiana e dei principi della Dichiarazione universale dei diritti umani, in riferimento all’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione”, siglato tra le due amministrazioni nel 2014. (Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su