Header Top
Logo
Sabato 18 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Semplificazione, entro giugno pronto nuovo ddl giunta Sardegna

colonna Sinistra
Martedì 13 marzo 2018 - 13:26

Semplificazione, entro giugno pronto nuovo ddl giunta Sardegna

Nel 2017 con il Suape raddoppiato il numero delle pratiche

Roma, 13 mar. (askanews) – Un disegno di legge da approvare entro giugno di quest’anno, un nuovo ‘taglialeggi’ e una Giornata della Semplificazione ad aprile. Sono questi i prossimi obiettivi della Giunta in tema di semplificazione delle procedure amministrative. Dopo l’approvazione della legge del 2016, che ha disposto l’istituzione del Suape(Sportello Unico per le Attività Produttive e l’Edilizia) e il taglio di 300 leggi del periodo tra il 1949 e il 1969, l’esecutivo delinea l’agenda dei prossimi impegni per dotare la Regione di norme sempre più chiare, più semplici e sempre più rispondenti alle esigenze di cittadini e imprese. La semplificazione è uno dei punti fondamentali del programma di governo della Giunta e, a un anno e mezzo di distanza dal varo della prima legge che ha impresso una forte accelerazione al nuovo corso sulle norme che regolano i procedimenti amministrativi, le nuove azioni completeranno la riforma e daranno ulteriori certezze sui tempi della burocrazia regionale.

“Stiamo lavorando per semplificare la vita di cittadini e imprese di fronte alla burocrazia e oggi mettiamo un altro tassello importante nell’attuazione del nostro programma”, dice il presidente Pigliaru. “Grazie allo sportello unico SUAPE, che come dimostrano i dati sta ottenendo sempre maggior approvazione da parte degli utenti ed è sempre più utilizzato, ora in Sardegna presentare una pratica e farsela approvare è molto più facile e veloce che nel passato. La burocrazia è una foresta intricata e noi lavoriamo per abbattere gli ostacoli – ha proseguito – ma per aprire i sentieri giusti serve la partecipazione di chi di questi servizi usufruisce. Per questo, seguendo le migliori pratiche europee, abbiamo aperto una fase d’ascolto e fino al 31 marzo i cittadini potranno segnalarci i principali problemi che incontrano – conclude Francesco Pigliaru – così da stabilire al meglio quali norme semplificare con la prossima legge prevista per giugno”.(Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su