Header Top
Logo
Mercoledì 15 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Nutella, un hackathon per riciclare il celebre vasetto

colonna Sinistra
Lunedì 12 marzo 2018 - 20:39

Nutella, un hackathon per riciclare il celebre vasetto

Trasformato in dosatore da caffè, bilancia o teiera
Nutella, un hackathon per riciclare il celebre vasetto

Milano, 12 mar. (askanews) – Con il termine Up-cycling, o “riuso creativo”, si intende l’utilizzo di materiali arrivati al termine della loro vita utile per creare nuovi oggetti di valore con una differente destinazione d’uso o diversa da quella di origine. Nutella, a partire dal suo formato storico da 200 gr che da sempre è riadoperato come bicchiere nell’uso domestico, è pioniera di questa creatività che si è sviluppata negli anni fino a creare dei veri e propri oggetti di design anche con il formato “pelican” come la Lampada nel 2016, gli inconfondibili barattoli di Nutella Unica nel 2017 ed il recentissimo Nutella Clock in collaborazione con Alessi.

Proprio per questa sua propensione al riuso creativo, Nutella ha deciso di lanciare una nuova sfida ai designer in erba della Scuola di Design del Politecnico di Milano organizzando il primo hackathon analogico: una maratona di creatività durante la quale gli studenti si sono sfidati per presentare le più innovative proposte di Up-cycling a partire dal famoso vasetto in tutte le sue componenti: parte in vetro e tappo.

L’11 e 12 marzo dodici gruppi di studenti della Scuola di Design del Politecnico di Milano, guidati dal prof. Giulio Ceppi, si sono incontrati presso l’Upcycle Milano Bike Cafè e hanno avuto 27 ore per studiare e realizzare esempi innovativi di Up-cycling con l’iconico barattolo di Nutella. La sfida creativa, che ha preso il nome di HACK THE ICON – non un semplice vasetto, ha visto anche la partecipazione di alcuni esperti del settore ed opinion maker (Luca Alessi, Direttore Commerciale Omnichannel di Alessi; Gilda Bojardi, Direttore di Interni; Luisa Collina, Preside della Scuola di Design del Politecnico; Alessandra Dal Monte, giornalista del Corriere della Sera; Alessandro d’Este, Amministratore Delegato di Ferrero Commerciale Italia; Federico Ferrazza, Direttore di Wired) ad una tavola rotonda sul fenomeno dell’Up-cycling che è nato come attività fai da te, per diventare oggi un trend, non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per le aziende. La moderatrice di questo interessante dibattito è stata la nota conduttrice televisiva Camila Raznovich.

L’hackathon si è appena conscluso con la premiazione, da parte del presentatore e attore Paolo Ruffini, dei primi tre gruppi di vincitori che saranno omaggiati di fondi destinati all’acquisto di strumentazioni o esperienze a sostegno del loro percorso formativo e/o professionale.

Primo classificato: Laura Tardella – Alberto Zerbi Caffè? E’ un dosatore per caffè che si adatta a una moka da 2 fino a 9 persone. Il meccanismo presente all’interno permette di far ruotare la maniglia a “n”, simbolo della Nutella. La sua forma permette di capire se il dosatore è aperto o chiuso; infatti, ruotando, la “n” diventa una “u” e viceversa. Il contesto di utilizzo sono i momenti della colazione o del fine pasto, attimi di convivialità dove anche il gesto più semplice diventa rituale.

Secondo classificato: Carolina Giorgiani – Rei Morozumi Bilancella è una bilancia da cucina basata su una gestualità semplicissima, il funzionamento si basa sul sollevare il tappo per pesare il barattolo. Il progetto segue il principio del dinamometro, utilizzando una molla come sistema analogico di peso, permettendo di pesare qualsiasi ingrediente si voglia per un massimo di 500 grammi.

Terzo classificato: Francesco Frulio – Zhang Qixing THE’ K. La bevanda all’interno dal barattolo dà nuova forma e colore al vasetto rendendolo protagonista tramite l’utilizzo di un semplice tappo che, una volta avvitato, lo trasforma in una comoda teiera o porta caffè.

Tutti i progetti presentati dagli studenti saranno disponibili sul sito Nutella.it dove, a partire da metà marzo, ci sarà una nuova sessione dedicata all’Up-cycling come spunto per incoraggiare gli utenti più creativi a riutilizzare a casa propria i barattoli, che con un pizzico di fantasia e manualità possono trasformarsi in qualcosa di davvero originale e innovativo.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su