Header Top
Logo
Mercoledì 21 Febbraio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, Raggi: dopo 16 anni Regolamento per impianti sport Comune

colonna Sinistra
Giovedì 15 febbraio 2018 - 14:31

Roma, Raggi: dopo 16 anni Regolamento per impianti sport Comune

Frongia: canoni abbattuti per innovazione e inclusività

Roma, 15 feb. (askanews) – Arriva il Nuovo Regolamento per gli Impianti Sportivi di proprietà di Roma Capitale che tutela la pratica dello sport in strutture pubbliche di qualità e a prezzi calmierati. L’ultimo regolamento risale al 2002 e risulta obsoleto e non allineato alle normative nazionali.

La programmazione delle nuove gestioni terrà conto del ciclo di vita degli impianti, al fine di garantire da un lato la continuità e la certezza del servizio pubblico offerto e scongiurare dall’altro il rischio di degrado e di deterioramento delle strutture a danno del patrimonio pubblico.

Ampio spazio ai progetti più meritevoli dal punto di vista gestionale e didattico che promuovano la migliore fruibilità ed efficienza degli impianti nella più ampia tutela del valore educativo, sociale e culturale dello sport.

È stata introdotta un’ulteriore novità: adottare una Carta della Qualità dei Servizi Sportivi di Roma Capitale, finora mai attuata. Le principali novità del Nuovo Regolamento riguardano: classificazione degli impianti sportivi, con durata differenziata in base alla complessità gestionale; possibilità di prevedere una durata minima della concessione differenziata in base alla tipologia di impianto, indipendentemente dalla eventuale previsione di lavori da realizzare; soggetti ammessi alle gare riconosciuti a fini sportivi da Coni, Cip, Mipaf, Ministero dello Sport; divieto di effettuare proroghe reiterate della concessione ma previsione della durata della concessione già nel bando di gara.(Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Sezione Video Olimpiadi
Blog PyeongChang 2018
Torna su