Header Top
Logo
Venerdì 23 Febbraio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Meloni contestata a Livorno con sputi e bottigliette

colonna Sinistra
Martedì 13 febbraio 2018 - 18:04

Meloni contestata a Livorno con sputi e bottigliette

La leader di FdI ha postato il video su Fb
Meloni contestata a Livorno con sputi e bottigliette

Roma, 13 feb. (askanews) – La presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni è stata contestata oggi a Livorno da alcuni cittadini che l’hanno accolta con il coro “Bella Ciao”. Meloni ha ripreso l’episodio con il telefonino, postando il video sulla sua pagina Facebook: si sentono i cori e le urla dei contestatori, trattenuti dai Carabinieri presenti, cui la leader di Fratelli d’Italia rispondeva con sarcasmo: “Che classe, quanto siete belli, che bel taglio di capelli… Non mi fate paura”.

In un comunicato successivo, Meloni ha denunciato di essere stata oggetto di sputi e lanci di bottiglie, spiegando di non aver potuto ultimare il giro di incontri con i commercianti e i cittadini come previsto dell’agenda degli appuntamenti della giornata. “A Livorno oggi le due Italie che si confrontano il prossimo 4 marzo: da una parte Fratelli d’Italia che parla con i commercianti, con le persone comuni, di sicurezza, di tutela del piccolo commercio, di identità, di marchio italiano. Dall’altra i soliti quattro deficienti dei centri sociali che quattro giorni fa in branco prendevano a calci un brigadiere dei carabinieri mentre era a terra e che oggi vogliono impedire a me di parlare. Scegliete da che parte stare, italiani. Scegliete se stare dalla parte degli antidemocratici o della democrazia e della libertà”, ha detto Meloni, ringraziando le forze dell’ordine per “il lavoro impagabile che hanno svolto anche oggi: un servizio esemplare per fronteggiare i soliti vigliacchi dei centri sociali che volevano impedirmi di passeggiare e incontrare i commercianti”.

red

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Sezione Video Olimpiadi
Blog PyeongChang 2018
Torna su