Header Top
Logo
Domenica 25 Febbraio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Torino, presidente Corte d’appello Soprano va in pensione

colonna Sinistra
Giovedì 18 gennaio 2018 - 16:04

Torino, presidente Corte d’appello Soprano va in pensione

"Avrei voluto rimanere altri 5 anni ma va bene così"

Torino, 18 gen. (askanews) – A pochi giorni dall’inaugurazione del nuovo anno giudiziario Il presidente della Corte d’Appello di Torino Arturo Soprano lascia la magistratura per raggiunti limiti d’età. “Chiudo dopo 43 anni di magistratura, ne avrei graditi altri cinque, ma va bene così”, ha detto Soprano nella cerimonia che si è svolta questa mattina a Palazzo di giustizia alla presenza di numerosi colleghi, avvocati, rappresentanti delle istituzioni, l’arcivescovo Cesare Nosiglia. “Ho sentito l’esigenza forte di esercitare il mio potere senza arroganza, senza padroni e senza condizionamenti politici o ideologici. Ai giovani magistrati raccomando indipendenza e serenità di giudizio”, ha affermato Soprano nel suo discorso di commiato. “Il mio cammino in magistratura si ferma qui – ha – ho svolto tutte o quasi le funzioni giudicanti. Nonostante i tentativi di Armando (Spataro , capo della procura di Torino, ndr) di farmi cambiare ruolo, ho conservato la mia funzione di giudice per tutta la vita”. Proprio sul tema della separazione della carriera è tornato anche Armando Spataro che ha diviso alcuni tratti della sua carriera con Soprano, trovandosi a condividere , con ruoli differenti, processi come quello milanese al terrorista Abu Omar: “la separazione delle carriere è una sciocchezza assoluta”, ha detto il pm.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Sezione Video Olimpiadi
Blog PyeongChang 2018
Torna su