Header Top
Logo
Lunedì 18 Dicembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Da Galleria a Fondazione Feltrinelli, la Prima fuori dalla Scala

colonna Sinistra
Giovedì 7 dicembre 2017 - 21:25

Da Galleria a Fondazione Feltrinelli, la Prima fuori dalla Scala

Curiosità e passione per "Andrea Chenier" sui maxi schermi
20171207_212508_6148DED4

Milano, 7 dic. (askanews) – La prima della Scala esce dal teatro e si diffonde per la città, dall’Ottagono nella Galleria Vittorio Emanuele alla Fondazione Feltrinelli, dai luoghi storici simbolo di Milano a quelli che rappresentano il presente e il futuro di una metropoli europea. Sono oltre 50 gli eventi, tra proiezioni in diretta, concerti, reading e performance gratuite organizzati in una trentina di luoghi di Milano per la “Prima diffusa” dell’opera “Andrea Chénier” di Umberto Giordano che inaugura la stagione 2017-2018. Noi siamo andati in tre luoghi dove l’opera viene trasmessa in diretta: il più insolito è il passante ferroviario di piazza Repubblica, luogo di passaggio quotidiano dei pendolari che cambia veste nel giorno della festa dedicato al patrono della citta, sant’Ambrogio.

“Andrea Chénier” appassiona anche alla Fondazione Feltrinelli, alla sua “prima” con l’opera scaligera. L’appuntamento più tradizionale e consolidato per la Prima diffusa è, invece, all’Ottagono della Galleria, dove l’opera attira anche chi è di passaggio alimentando curiosità e qualche lacrima. “Mi sto commuovendo. Non la conoscevo ma è spettacolare mi sto godendo questo imperdibile appuntamento” ha detto una ragazza che non conosceva l’opera. “A me piace, io sono di Parma e amo la lirica” ha commentato una signora davanti allo schermo. “Ci piace molto. La settimana prossima la vedremo in Spagna, a Oviedo” ha detto invece una coppia di spagnoli. Per un’altra coppia di ragazzi italiani è uno spettacolo “Molto bello e adatto a questa serata. Anche le luci sono belle, sembra riprodotta l’epoca rivoluzionaria”. “Bellissimo – ha chiosato con una tipica espressione dialettale un distinto signore milanese – e poi ma Milan l’è on gran Milan”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su