Header Top
Logo
Domenica 17 Dicembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Milano: servizi per senzatetto attivi in ponte Sant’Ambrogio

colonna Sinistra
Mercoledì 6 dicembre 2017 - 19:34

Milano: servizi per senzatetto attivi in ponte Sant’Ambrogio

240 persone inserite negli ultimi 3 giorni
20171206_102444_F079C944

Milano, 6 dic. (askanews) – Accanto ai senzatetto anche in questo lungo ponte di Sant’Ambrogio. Da domani, giovedì 7 dicembre, a domenica 10 dicembre tutti i servizi per i senzatetto della rete milanese coordinata dal Comune di Milano saranno regolarmente in funzione per assicurare a chi ancora non ha un posto dove dormire accoglienza in una struttura e aiuto per strada qualora la proposta di un posto in un ricovero non venga accettata. Massima allerta per tutti gli operatori delle unità mobili che gireranno per i quartieri della città e nel centro storico e anche per il Centro Aiuto della Stazione Centrale che sarà aperto tutti i giorni di festa dalle ore 12 alle ore 24.

Circa 240 le persone inserite negli ultimi tre giorni tra vecchie e nuove strutture (Palasharp e via Graf anche per chi ha i cani). Ci sarà a disposizione anche lo spazio di via Sammartini, aperto in gratuità da Fondazione Progetto Arca per il ricovero in emergenza: lì sono a disposizione 50 posti per accogliere le persone trovate per strada e trasportate di notte dalle unità mobili.

“I servizi rimarranno attivi anche in questi giorni di festa – ha affermato l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – per soccorrere e accogliere chi ancora è per strada perché non si è rivolto al Centro Aiuto Stazione Centrale per avere un posto letto o non l’ha accettato. Le unità mobili che saranno in circolazione cercheranno di convincere chi ancora non l’ha fatto ad accettare di passare la notte in un ricovero. Massima allerta dunque per tutti gli operatori. Ringraziamo tutti coloro che saranno al lavoro e rinnoviamo l’appello a segnalarci ai numeri del Centro Aiuto eventuali persone trovate in difficoltà o sistemate in giacigli di fortuna nascosti e fuori dai luoghi usuali”.

Il Centro Aiuto della Stazione Centrale dal 15 novembre resta aperto tutti i giorni fino alle ore 24 proprio per consentire al maggior numero di persone di rivolgersi al sistema di accoglienza per avere un posto per la notte.

Diciotto le unità mobili notturne (anche mediche e psicologiche) utilizzate con turni su tutta la settimana e coordinate dal Centro Aiuto Stazione Centrale (Casc), dove si svolgono le operazioni di registrazione e accesso ai servizi e si raccolgono le segnalazioni di persone in difficoltà. Ogni persona registrata prima dell’accesso ai centri accede ad una visita medica, grazie a Medici Volontari Italiani, salvo emergenze, dovrà prima sottoporsi al Test Mantoux, il protocollo previsto per la condivisione di spazi comunitari.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su