Header Top
Logo
Giovedì 14 Dicembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Abruzzo, a 8 ospedali “Bollino Rosa” per attenzione salute donne

colonna Sinistra
Mercoledì 6 dicembre 2017 - 12:56

Abruzzo, a 8 ospedali “Bollino Rosa” per attenzione salute donne

Paolucci: raddoppiato il numero delle strutture premiate

Pescara, 6 dic. (askanews) – Sono 8 gli ospedali abruzzesi che hanno ricevuto il “Bollino Rosa”, il riconoscimento dell’Osservatorio nazionale sulla salute donna assegnato au presidi particolarmente attenti all’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie femminili. Per il 2018-2019 il bollino è andato agli ospedali di Chieti, Pescara, L’Aquila, Teramo, Lanciano, Ortona, Sant’Omero e alla Casa di cura privata Di Lorenzo di Avezzano. Nell’anno del decennale (i bollini rosa sono stati istituiti nel 2007), sono 306 le strutture ospedaliere italiane premiate.

La valutazione delle strutture ospedaliere è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da oltre 300 domande, suddivise in 16 aree specialistiche. Un’apposita commissione multidisciplinare, presieduta da Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha validato i bollini conseguiti dagli ospedali nella candidatura considerando gli elementi qualitativi di particolare rilevanza e il risultato ottenuto nelle diverse aree specialistiche presentate. Tre i criteri di valutazione con cui sono stati giudicati gli ospedali candidati: la presenza di aree specialistiche di maggior rilievo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile, l’appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e l’offerta di servizi rivolti all’accoglienza e presa in carico della paziente, come la telemedicina, la mediazione culturale, l’assistenza sociale.

Dall’8 gennaio prossimo, sul sito bollinirosa.it, sarà possibile consultare le schede degli ospedali premiati, suddivise per regione, con l’elenco dei servizi valutati. “E’ un risultato che ci riempie di orgoglio – commenta l’assessore regionale alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci – anche perché il numero delle strutture premiate è raddoppiato rispetto al biennio precedente. Questo ci spinge a lavorare con sempre maggiore impegno anche sul fronte della ‘salute rosa’, che rappresenta uno dei pilastri delle nostre politiche di prevenzione”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su