Header Top
Logo
Venerdì 15 Dicembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Il Movimento nuovo farmaco: ecco come imparare a “prescriverlo”

colonna Sinistra
Venerdì 1 dicembre 2017 - 17:00

Il Movimento nuovo farmaco: ecco come imparare a “prescriverlo”

Chinesiologi: via a percorso formativo per neolaureati
20171201_170030_38B35C02

Roma, 1 dic. (askanews) – Migliora lo stato fisico e l’umore, contribuendo a prevenire diversi tipi di disturbi. Il movimento è come un farmaco: se “prescritto” nella corretta dose e qualità è un prezioso alleato per la salute. Secondo le ultime stime del ministero della Salute, infatti, una regolare attività fisica intervenendo sulle patologie cardiovascolari, diabete e tumore determinerebbe un minor costo per il Servizio sanitario nazionale pari a 2,33 miliardi di euro in termini di prestazioni specialistiche e diagnostiche ambulatoriali, trattamenti ospedalieri e terapie farmacologiche.

“Ma l’attività fisica va personalizzata, misurata su ogni singolo individuo – avverte Giorgio Berloffa, presidente dell’Unione Nazionale Chinesiologi che conta oltre 2000 iscritti – altrimenti può causare microtraumi, disabilità e, in alcuni casi, anche la morte. Da qui la necessità di promuovere “Chinesiologi del ben…essere”, questo il nome del nuovo percorso formativo per laureati in Scienze motorie al via da gennaio 2018 a Catania”. L’iniziativa verrà presentata a Roma il 12 dicembre in occasione del Convegno “Chinesiologo Professionsta del Ben…Essere” che si terrà presso l’Auditorium della Cna (piazza Armellini 9/a) con il patrocinio del ministero della Salute. Interverranno ai lavori: il ministro Beatrice Lorenzin, il sottosegretario di Stato Miur Vito De Filippo, il prof. Salvatore De Rosa (Società Italiana Cardiologia), il prof. Giorgio Sesti (Società Italiana Diabetologia), il presidente Unc e presidente Cna Professionisti Giorgio Berloffa e i vicepresidenti Unc Antonino Cosentino e Carlo Varalda.

Il corso si strutturerà in 6 week-end per un totale di 120 ore, tra lezioni teoriche e pratiche (nozioni di patologie croniche, metaboliche, cardiologiche; lavoro in palestra con attrezzi o a corpo libero; movimento outdoor con nozioni di camminata assistita, camminata libera e utilizzo degli attrezzi naturali per migliorare le prestazioni dell’individuo). Nelle veste di insegnanti i docenti universitari a contratto e preparatori atletici di nazionali.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su