Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Il boss Zagaria tenta di strozzarsi in aula col filo del telefono

colonna Sinistra
Mercoledì 15 novembre 2017 - 11:54

Il boss Zagaria tenta di strozzarsi in aula col filo del telefono

In videoconferenza durante il processo
20171115_115449_AEF6EF8B

Napoli, 15 nov. (askanews) – Il boss del clan dei Casalesi Michele Zagaria ha tentato il suicidio in aula. Imputato in un processo per omicidio davanti ai giudici della Corte di assise di Napoli ha dato in escandescenza protestando contro alcuni contenuti della fiction Rai “Sotto copertura”, ritenendoli offensivi nei confronti della sua persona e per i quali ha chiesto un risarcimento danni per 100 milioni di euro.

In aula il boss ha chiesto la parola per una dichiarazione spontanea e, quando il presidente Provitera lo ha interrotto sostenendo che si trattava di fatti che esulavano dal processo, ha replicato “allora non mi resta che il suicidio” e si è stretto attorno al collo il filo del telefono della videoconferenza. Lo storico capoclan era collegato con l’aula del tribunale napoletano dal carcere milanese di Opera. Gli agenti penitenziari sono subito intervenuti e il boss è stato portato in infermeria per accertamenti.

Kna/cro/Int5

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su