Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, Lemmetti: Pd ci ha lasciato debito e fa polemica

colonna Sinistra
Martedì 14 novembre 2017 - 20:10

Roma, Lemmetti: Pd ci ha lasciato debito e fa polemica

Noi li paghiamo

Roma, 14 nov. (askanews) – “Il Pd ci ha lasciato debiti e fa polemica. Noi i debiti invece li paghiamo, li riduciamo e destiniamo risorse a investimenti e servizi per la città”. Così su Fb l’assessore Capitolino al Bilancio Gianni Lemmetti “Oggi in aula è stata ratificata una variazione di Bilancio approvata dalla Giunta Capitolina, con cui si stanziano 80 milioni di euro per opere pubbliche, manutenzione urbana e servizi sociali – continua Lemmetti – 10,5 milioni di euro per la riqualificazione di piazza Augusto Imperatore, 10,5 milioni per l’incremento della raccolta differenziata dei rifiuti, 6,5 milioni per la manutenzione straordinaria delle strade e della galleria Giovanni XXIII, oltre 6 milioni di euro per l’ammodernamento della rete di illuminazione pubblica, 5,2 milioni per la mobilità sostenibile, circa 4 milioni di euro per garantire l’erogazione di un uguale livello di servizi sociali in tutti i Municipi”.

“Inoltre, grazie agli introiti derivanti dalla vendita della quota di partecipazione in Aeroporti di Roma, possiamo ridurre il finanziamento da mutui e quindi diminuire i debiti – aggiunge Lemmetti – . Invece di discuterne il merito, l’opposizione non ha perso occasione per fare polemica politica. In particolare veniamo accusati di non aver programmato bene le spese, come farebbe un buon padre di famiglia, visto il ricorso a diverse variazioni di Bilancio. Ho dovuto spiegare, in particolare ai consiglieri del Pd, che le variazioni si rendono necessarie per stanziare le nuove risorse che vengono accertate nel corso dell’anno, in particolare quelle che hanno un vincolo di destinazione e che altrimenti rischierebbero di andare perse”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su