Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, a Ostia arriva la nuova differenziata “porta a porta”

colonna Sinistra
Martedì 14 novembre 2017 - 11:53

Roma, a Ostia arriva la nuova differenziata “porta a porta”

Raggi: "'Sacchetto intelligente', quanto prima tariffa puntuale"

Roma, 14 nov. (askanews) – Nel X Municipio di Roma, a Ostia, il Campidoglio avvia un modello di raccolta differenziata porta a porta radicalmente diverso che interesserà tutta la popolazione: 230.000 abitanti e 4.000 utenze non domestiche. Con il nuovo modello, condiviso da Ama con Roma Capitale, la raccolta diventa anche tecnologica: tutti i contenitori saranno dotati di TAG il cui microchip permette di tracciare il rifiuto e identificare l’utente. I tag vengono letti da un’antenna posizionata sugli automezzi che invia i dati, in tempo reale, al sistema informativo di AMA. Gli utenti potranno verificare i propri conferimenti attraverso l’accesso al portale Ama rendendo trasparente tutta la gestione dei rifiuti.

“Stiamo avviando Roma verso un’economia circolare e a Rifiuti Zero. Per favorire il miglioramento dei livelli di servizio, abbiamo elaborato con Ama questo importante progetto di revisione del modello di raccolta, che sarà progressivamente applicato in tutti i municipi. L’importante novità riguarda il tracciamento dei conferimenti mediante ‘sacchetto intelligente’, dotato di chip per riconoscere la provenienza dei rifiuti, un sistema di identificazione degli utenti. Il nostro scopo è arrivare quanto prima alla tariffa puntuale, in base alla quale ogni utente paga in base alla differenziata: più si differenzia meno si paga”, dichiara in una nota la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Per l’assessore capitolino alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale Pinuccia Montanari, “quello che proponiamo oggi è un totale cambio di rotta. Sviluppiamo un’importante innovazione tecnologica del sistema di raccolta domiciliare, da estendere gradualmente a tutta la città valutando, insieme ai Municipi, specifiche modalità contestualizzate rispetto alle diverse realtà territoriali. Stiamo correndo per recuperare anni di ritardi: vogliamo ridurre i rifiuti, aumentare la raccolta differenziata al 70% e sviluppare un’impiantistica sostenibile. Il nuovo modello di raccolta differenziata presentato oggi da AMA è un importante passo in avanti per raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati”.

“Roma per troppi anni ha sofferto una mancanza di gestione puntuale dei rifiuti”, sottolinea il presidente della Commissione capitolina Ambiente Daniele Diaco: “Noi vogliamo rivoluzionare e incrementare la raccolta differenziata con il nostro Piano materiali post consumo. Attraverso strumenti tecnologicamente innovativi finalmente cambia la raccolta dei rifiuti a Roma con cassonetti intelligenti fino all’adozione della tariffa puntuale. Di questo grande progetto di revisione fanno parte anche le Ama di Municipio per rendere l’azienda più vicina ai cittadini e più efficace nei suoi servizi”. (Segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su