Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Fiorito, ‘Er Batman d’Anagni’, condannato anche in appello: 3 anni

colonna Sinistra
Martedì 14 novembre 2017 - 11:27

Fiorito, ‘Er Batman d’Anagni’, condannato anche in appello: 3 anni

Il difensore Carlo Taormina: "Faremo ricorso in Cassazione"
20171114_112751_6235AA35

Roma, 14 nov. (askanews) – Per i rimborsi elettorali usati non secondo la legge è stato condannato per peculato anche in appello, seppure con una lieve riduzione di pena, il cosiddetto “batman di Anagni” Franco Fiorito. I giudici di seconda istanza del tribunale di Roma hanno ribadito la responsabilità penale per l’ex capogruppo Pdl alla Regione Lazio e deciso una condanna a 3 anni. Il difensore, l’avvocato Carlo Taormina, dopo il verdetto ha spiegato: “Non riteniamo corretta l’impostazione dei magistrati. Attendiamo le motivazioni della sentenza e poi faremo ricorso in Cassazione”.

Fiorito, che dopo un periodo in cui è stato sottoposto a misure cautelari è da tempo in libertà, non ha voluto rilasciare dichiarazioni. “E’ laureato in economia e commercio – ha continuato il penalista – non appena possibile potrebbe provare la strada della libera professione. Certamente ha abbandonato la politica”. Secondo l’accusa, che aveva chiesto 6 anni, Fiorito utilizzò fondi pubblici per un milione e 300mila euro. Le spese contestate dagli inquirenti riguardavano l’acquisto d’auto di lusso, vacanze in resort della costa Smeralda, cravatte griffate, champagne, cene con ostriche.

Taormina ha continuato: “Fiorito ha da tempo avviato un percorso per il risarcimento del danno. I giudici oggi lo hanno riconosciuto. Lui ha venduto un appartamento e anche delle auto”.

Fiorito, in completo grigio, non ha aggiunto nulla. “Si continua a ritenere che il mio assistito – ha detto ancora Taormina – abbia commesso peculato. I denari dello Stato quando finiscono in mano privata restano pubblici?”.

Il 12 febbraio 2014 Fiorito era stato condannato anche dalla magistratura contabile a risarcire l’erario. L’accusa contestata a Fiorito riguarda l’appropriazione di fondi assegnati al Pdl alla Pisana nel periodo tra maggio 2010 e luglio 2012. In primo grado “er Batman” era stato condannato a tre anni e quattro mesi, al termine del processo con rito abbreviato.

Nav MAZ

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su