Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Emilia Romagna, Bonaccini: investiremo per una nuova stagione Urp

colonna Sinistra
Lunedì 13 novembre 2017 - 14:56

Emilia Romagna, Bonaccini: investiremo per una nuova stagione Urp

"Un servizio indispensabile"

Roma, 13 nov. (askanews) – Sono 257 gli Uffici relazione con il pubblico (Urp) operativi nei Comuni e Province dell’Emilia-Romagna. Diverse sono le modalità organizzative: il 49% degli enti ha istituito un ufficio dedicato, il 47% ha assegnato le funzioni di Urp a un’altra struttura (per lo più servizi demografici o segreteria del sindaco), il restante 4% ha associato il servizio con altre pubbliche amministrazioni o lo ha esternalizzato oppure ha attivato una gestione mista. Tuttavia in circa un terzo degli enti dove è presente l’Ufficio, non opera personale esclusivamente dedicato alle relazioni con il pubblico. In alcuni casi le funzioni degli Urp sono state delegate a uffici preesistenti che si occupavano di tematiche diverse senza ricorrere a professionalità con competenze e formazione specifiche. Circa il 9% degli Urp è stato attivato recentemente, ovvero negli ultimi cinque anni, mentre il boom si è registrato fra il 1998-2002 con il 37% di Urp istituiti (è del 2000 la legge 150, che individua nell’Urp la struttura delle istituzioni pubbliche dedicata alle attività di comunicazione con il cittadino). Questi alcuni dati emersi da un sondaggio condotto dall’Ufficio relazioni con il pubblico e l’Ufficio di statistica della Regione Emilia-Romagna, presentato oggi al convegno “Regione e cittadini, 20 anni di Urp” con l’obiettivo di rilevare la situazione di questa realtà sul territorio emiliano-romagnolo. Solo nel 2016 lo sportello regionale ha contato circa 60 mila contatti con l’utenza. L’indagine ha coinvolto, a partire da aprile 2017, tutti i Comuni e le Province della regione, per un totale di 342 Pubbliche amministrazioni. I tre quarti degli enti locali coinvolti nell’indagine ha attivato un Urp, per un totale di 257 uffici attivi. Nel futuro di queste strutture c’è il rafforzamento dei servizi a distanza attraverso i portali web comunali. Tuttavia viene contemporaneamente sottolineata l’importanza che continua a rivestire il contatto diretto con l’utenza, soprattutto anziani e stranieri.(Segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su