Header Top
Logo
Lunedì 23 Ottobre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, aumento tariffe Colari deciso da Regione: Ama ricorre a Tar

colonna Sinistra
Venerdì 13 ottobre 2017 - 19:41

Roma, aumento tariffe Colari deciso da Regione: Ama ricorre a Tar

"Determinerebbero costi imprevisti per i cittadini"

Roma, 13 ott. (askanews) – Ama Spa ha già impugnato innanzi al Tar Lazio l’incremento tariffario fissato dalla Regione per il trattamento dei rifiuti negli impianti E.Giovi-Co.La.Ri., ritenendo tale aumento “del tutto ingiustificato”. “Da questa determina dirigenziale – scrive infatti Ama in una nota – deriverebbero costi imprevisti per i cittadini. Una determinazione dirigenziale regionale del maggio scorso ha infatti aumentato in corso d’anno la tariffa per il trattamento dei rifiuti indifferenziati prodotti dai cittadini romani che Ama Spa deve conferire presso gli impianti gestiti da E.Giovi e di proprietà Co.La.Ri. facendola passare da 122 euro a 137,15 euro a tonnellata. L’opposizione e il ricorso presentato da Ama Spa matura anche alla luce del fatto che le tariffe al cancello applicate per il trattamento in analoghi impianti nel resto d’Italia mediamente è pari a 120 euro a tonnellata: dunque inferiore di circa 17 euro rispetto alla nuova tariffa e di 2 euro rispetto alla vecchia tariffa applicata per gli impianti di prossimità dell’ATO Roma”.

Ne hanno dato notizia i vertici della Municipalizzata capitolina per l’Ambiente nel corso dell’audizione che si è svolta questa mattina in Commissione Bilancio di Roma Capitale.

L’azienda rende noto inoltre che a breve verrà impugnata innanzi al Tar anche una seconda determina dirigenziale regionale, di agosto, che retrodata di ben quattro anni l’incremento tariffario rendendolo retroattivo dal 1° ottobre 2013. Secondo l’azienda, infatti, “i costi esogeni (ingiustificati) che tali determine imporrebbero sono pari a circa 6 milioni di euro per l’anno corrente e di ulteriori 17 milioni di euro qualora non fosse inopinatamente annullata la retroazione, con grave danno per la città di Roma e per i cittadini romani”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su