Header Top
Logo
Martedì 26 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Morte Noemi, domani interrogatorio garanzia 17enne reo confesso

colonna Sinistra
Giovedì 14 settembre 2017 - 21:43

Morte Noemi, domani interrogatorio garanzia 17enne reo confesso

Bocche cucite da parte dei difensori del ragazzo

Lecce, 14 set. (askanews) – La prima commissione del CSM non lascia cadere nel vuoto le accuse della madre di Noemi Durini, uccisa dal fidanzato diciassettenne nelle campagne di Castrignano del Capo, e chiede al comitato di presidenza di far luce sulla presunta sottovalutazione delle reiterate denunce presentate dalla donna alla Procura dei Minori di Lecce e mai prese in considerazione. E infatti il ministro della giustizia Orlando ha avviato una serie di accertamenti, attraverso l’ispettorato, sull’operato della stessa Procura dei Minori.

Dopo che il giovane ha confessato il delitto e ha rischiato il linciaggio all’uscita da una stazione dei carabinieri di Specchia letteralmente assediata da una folla indignata e inferocita, la vicenda giudiziaria di quello che è stato definito “un amore malato a finale tragico” entra nel vivo con l’interrogatorio di garanzia del giovane omicida – tenuto in custodia presso una casa-famiglia – previsto per domani proprio presso la Procura dei Minori. Bocche cucite da parte dei difensori del diciassettenne reo confesso: l’avvocato Paolo Pepe, uno dei componenti la difesa insieme al collega Luigi Rella, ha diramato un comunicato stampa nel quale sottolinea: “la situazione venutasi a creare rappresenta evidentemente un dramma per tutti i soggetti implicati nel tragico evento. Pertanto nel rispetto della riservatezza e sensibilità delle famiglie coinvolte, e nel rispetto delle indagini della Autorità Giudiziaria tuttora in corso, ci si esime dal diffondere e trattare mediaticamente la vicenda del minore, il quale risponderà ed eserciterà la sua difesa esclusivamente all’interno delle sedi processuali competenti”.

Saranno le prossime ore e le indagini condotte dai carabinieri del RIS a svelare nuovi dettagli circa l’esecuzione del delitto e il ruolo degli attori implicati nella vicenda.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su