Header Top
Logo
Lunedì 25 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Epatite C, allo Spallanzani incontro su gestione paziente

colonna Sinistra
Giovedì 14 settembre 2017 - 18:39

Epatite C, allo Spallanzani incontro su gestione paziente

Cure integrate tra ospedale e territorio

Roma, 14 set. (askanews) – L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha ridefinito i criteri di trattamento per l’Epatite C cronica con i farmaci ad azione antivirale diretta (DAAs) sottoposti a monitoraggio mediante i Registri AIFA (Determina n. 500/2017 pubblicata nella G.U. n. 75 del 30/03/2017). Tali criteri sono stati quindi recepiti dalle Regioni e successivamente dai Centri Prescrittori autorizzati alla gestione della terapia anti HCV. Sugli aspetti gestionali della terapia anti HCV, il 16 settembre si terrà presso il Centro Congressi dell’INMI L. Spallanzani, con il contributo educazionale non vincolante di Gilead Sciences Italy, l’evento “Gestione integrata tra ospedale e territorio del paziente con infezione da HCV”.

L’allargamento dei criteri AIFA al trattamento dell’epatite C, con la disponibilità di nuove molecole antivirali a costi più sostenibili – spiega una nota dello Spallanzani – rappresenta una sfida importante per il Servizio Sanitario Nazionale che necessita di una forte integrazione di tutti i professionisti coinvolti, con lo scopo ambizioso di eradicare l’HCV nel nostro Paese. L’obiettivo principale dell’evento è di valutare le criticità di sistema nell’identificazione e nella gestione del paziente con infezione da HCV. Un primo fondamentale passo verso l’integrazione e la condivisione degli obiettivi di cura dell’Epatite C fra i medici di medicina generale e gli specialisti del territorio, sarà quello di adottare un percorso comune prendendo conoscenza dei processi assistenziali e di razionalizzare la sequenza delle attività e l’impiego delle risorse.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su