Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Assaggio d’autunno con rischio nubifragi al Centro-Nord

colonna Sinistra
Giovedì 31 agosto 2017 - 10:52

Assaggio d’autunno con rischio nubifragi al Centro-Nord

Intensa perturbazione atlantica in arrivo sull'Italia
20170831_105240_21F100FD

Roma, 31 ago. (askanews) – Oggi, ultimo giorno dell’estate meteorologica, saremo alle prese con i primi segnali di un netto cambiamento del tempo a causa dell’arrivo di un’estesa e intensa perturbazione atlantica diretta verso l’Italia. L’alta pressione – spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo – sta infatti cedendo a partire dal Nordovest a causa dell’irruzione di correnti più fresche che porteranno forti temporali, piogge localmente abbondanti e un primo evidente calo termico, inizialmente sulle regioni centro-settentrionali. Durante il fine settimana l’area di bassa pressione che accompagna la perturbazione resterà posizionata a ridosso delle nostre regioni mantenendo sull’Italia tempo instabile con un ulteriore calo termico, che entro domenica riguarderà anche il Sud Italia. Questa fase verrà accompagnata da un’intensa ventilazione e da temperature di diversi gradi sotto la media stagionale, specie al Nord. OGGI – Ancora per oggi, prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso al Centrosud, sulle regioni dell’alto Adriatico e sulle Isole. Sulle Alpi e soprattutto al Nordovest, invece, prevarranno le nubi accompagnate da piogge o temporali principalmente sulle zone montuose, in parziale sconfinamento verso le pianure. Dalla sera assisteremo a un peggioramento più sensibile, con temporali localmente forti sul Nord-Ovest, in estensione nella notte verso il Nordest e la Toscana. Temperature massime in calo al Nordovest, stazionarie ben oltre la norma altrove. Venti di Scirocco in moderato rinforzo.

VENERDÌ – Giornata di maltempo domani al Centro-Nord, con piogge e temporali localmente forti su gran parte delle regioni settentrionali, regioni centrali tirreniche e zone interne del Centro Italia. Nel resto del Paese assisteremo a un aumento della nuvolosità, ad eccezione dell’estremo Sud, dove le schiarite resteranno ampie. Dalla sera le precipitazioni tenderanno a diradarsi parzialmente, salvo ancora locali rovesci al Nord e tra basso Lazio e Campania, zone in cui saranno ancora possibili dei rovesci. Le temperature subiranno un ulteriore sensibile calo al Centro-Nord e nell’ovest della Sardegna, mentre all’estremo Sud si osserverà un ulteriore rialzo e farà ancora piuttosto caldo.

In gran parte del Nord e regioni centrali tirreniche i valori scenderanno al di sotto delle medie. Venti ovunque in rinforzo: Libeccio sul Mar Ligure, Maestrale sulla Sardegna, Scirocco negli altri settori. Mari da mossi a molto mossi i mari occidentali.

WEEKEND – Nel fine settimana l’Italia sarà interessata da una vasta area di bassa pressione che manterrà condizioni di tempo variabile e a tratti instabile. Le piogge e i temporali probabilmente interesseranno sabato principalmente le regioni settentrionali e, in forma più isolata, le Marche, il basso Tirreno e la Puglia, domenica riguarderanno il Nord-Est, l’interno e il versante Adriatico del Centro Italia e il Sud.

Entro domenica le temperature subiranno un definitivo calo anche sulle regioni meridionali, salvo ancora qualche punta vicina ai 30 gradi sul versante ionico.

Nel corso del weekend la ventilazione risulterà da moderata a forte su gran parte dei nostri mari, fino a toccare raffiche di burrasca sabato intorno alla Corsica, alla Sardegna e sull’alto Tirreno.

I mari pertanto risulteranno mosso o molto mossi.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su