Header Top
Logo
Giovedì 24 Agosto 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Abruzzo nuova legge per garante detenuti. Ora elezione possibile

colonna Sinistra
Sabato 12 agosto 2017 - 11:37

Abruzzo nuova legge per garante detenuti. Ora elezione possibile

Mariani: dopo tre votazioni non più indispensabile il quorum

L’Aquila, 12 ago. (askanews) – E’ passata in Consiglio regionale Abruzzo la nuova legge per l’elezione del garante dei detenuti e ora sarà possibile procedere ad un’elezione rinviata da mesi. “Esprimo soddisfazione per l’approvazione del progetto di legge che modifica il sistema di elezione del Garante dei detenuti in Abruzzo, finalmente anche la nostra Regione potrà dotarsi di uno strumento di garanzia a tutela dei cittadini che vivono nelle carceri regionali” lo ha dichiarato Sandro Mariani primo firmatario della legge. La legge prevede che “Se dopo tre votazioni effettuate in tre sedute consecutive, nessun candidato raggiunge il quorum richiesto, il Consiglio procede ad ulteriore votazione, ed è nominato Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti dei Consiglieri assegnati”. “La nostra proposta – continua Mariani – non stravolge alcun principio democratico ma prevede semplicemente un nuovo quorum dopo la terza votazione al fine di agevolare la nomina del Garante dei detenuti che finora non ha trovato una larga condivisione anche per i meccanismi che prevedevano un quorum dei due terzi dei voti favorevoli espresso in aula dai Consiglieri. Ringrazio i colleghi Berardinetti e D’Alessandro co-firmatari del provvedimento ed il Consigliere Maurizio Di Nicola per il grande lavoro svolto in Commissione, tutti coloro che ne hanno consentito l’approvazione in aula. Respingo al mittente le accuse di aver prodotto una norma “ad personam”. In aula il provvedimento è stato approvato a maggioranza, con il M5S che non ha partecipato alle votazioni, con il voto contrario del Gruppo di Forza Italia e del Consigliere Mauro Di Dalmazio ed il voto favorevole dei Consiglieri Leandro Bracco e Giorgio D’Ignazio. Il Consiglio regionale, presieduto da Giuseppe Di Pangrazio, ha approvato anche il provvedimento amministrativo per il Bilancio di previsione 2017/2019 e alcuni progetti di legge in materia di Protezione Civile; norme per il sostegno alle piccole imprese operanti nei territori della regione interessati dagli eventi sismici del 2016 e 2017; disposizioni per il riordino delle funzioni amministrative delle Province. Inoltre, sono state discusse le seguenti interpellanze: a firma del Consigliere Pietro Smargiassi su problematiche afferenti reperibilità farmaci per vaccini; a firma del Consigliere Mauro Febbo su nomina del Direttore Amministrativo Asl Pescara.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su