Header Top
Logo
Mercoledì 16 Agosto 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Anaao-Assomed: sanità nel caos in estate? Ipocrita scandalizzarsi

colonna Sinistra
Venerdì 11 agosto 2017 - 15:25

Anaao-Assomed: sanità nel caos in estate? Ipocrita scandalizzarsi

Politiche sconsiderate hanno portato a potente definanziamento Ssn

Roma, 11 ago. (askanews) – “I tagli al personale, la riduzione dei posti letto, i finanziamenti sempre più esigui hanno reso in modo sempre più evidente il sistema sanitario nazionale molto fragile. Anche situazioni ordinarie, come la semplice necessità di assicurare le ferie ai dipendenti, sono in grado di metterlo in crisi. E’ una storia già scritta e da noi raccontata da molti anni. E scandalizzarsi ora è ipocrita”. Così in una nota i medici e dirigenti del Ssn del sindacato Anaao-Assomed, che stigmatizzano chi “si continua a meravigliare della difficoltà di accesso alle cure che incontrano anche d’estate i cittadini di varie regioni italiane”.

“Stiamo assaggiando il frutto amaro maturato dopo anni di politiche sconsiderate che hanno prodotto un pesante de-finanziamento del SSN fino a portarlo ad un valore del 30-40% inferiore a quello degli altri Paesi vicini, come Germania e Francia. Il vero miracolo è che, nonostante tutto, si continui a mantenere una buona qualità delle cure – spiega Carlo Palermo, Vice Segretario Vicario dell’Anaao Assomed – come testimoniato dai recenti dati OCSE, con riferimento a patologie a forte impatto sociale come infarto del miocardio, ictus cerebrale e malattie neoplastiche. C’è poco da stupirsi, pertanto, degli episodi di caos in pronto soccorso descritti in questi giorni dalla stampa. In inverno a causa della epidemia influenzale, in estate per le ondate di calore che mettono in crisi una popolazione sempre più anziana, in un contesto organizzativo precario per le ferie. Eventi prevedibili, che non dovrebbero sfuggire ai decisori politici, si trasformano puntualmente in dramma. Le ferie del personale imposte da una normativa, europea e nazionale, non possono quindi essere viste come la causa del disservizio. A rendere fragile il sistema ci hanno pensato le scelte scellerate nel campo delle politiche sanitarie, sia a livello nazionale che regionale, fatte negli anni scorsi”.(Segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su