Header Top
Logo
Martedì 25 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Incendi, Fratoni: allo studio misure per migliorare prevenzione

colonna Sinistra
Lunedì 17 luglio 2017 - 17:58

Incendi, Fratoni: allo studio misure per migliorare prevenzione

L'annuncio dell'assessore Fratoni dopo i roghi di questi giorni

Firenze, 17 lug. (askanews) – Misure specifiche per migliorare l’attività di prevenzione sul fronte incendi. Le sta studiando la Regione Toscana e lo ha comunicato l’assessore all’ambiente Federica Fratoni nel corso della videoconferenza che ha tenuto stamani con il prefetto di Grosseto Cinzia Teresa Torraco, i sindaci di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, di Capalbio Luigi Bellumori, rappresentanti della struttura regionale degli antincendi boschivi, dei Vigili del fuoco e delle forze dell’ordine, dopo gli incendi che sono divampati a Marina di Grosseto e a Capalbio.

“Un grazie e un plauso vanno ai sindaci – ha detto subito l’assessore Fratoni – che hanno messo in atto procedure di evacuazione complesse e alle forze dell’ordine. Dovremo capire come migliorare il sistema che ha dato comunque prova di grande presidio grazie al coordinamento svolto dalla nostra Protezione civile, al lavoro dei tanti volontari e all’opera dei Vigili del fuoco. “Potremo valutare l’eventualità di un presidio organizzato nelle aree più critiche e nella stagione a rischio – ha continuato Fratoni – facendo leva sulla grande risorsa rappresentata dai volontari, soprattutto di fronte a una situazione climatica come quella che stiamo vivendo. Certo, rimane in piedi la domanda sempre maggiore di forze e di uomini che riguarda però una sfera più alta e mi riferisco a quella nazionale”. “Rimane valido il lavoro generale che dobbiamo fare come amministrazioni – ha concluso Federica Fratoni – tramite la manutenzione, la nuova realizzazione di strade tagliabosco, e la pulizia stessa dei boschi. In questo senso mi riservo di fare un nuovo passaggio con il prefetto e i sindaci del territorio per impostare le azioni future”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su