Header Top
Logo
Martedì 24 Ottobre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, rubavano trolley e valigie: in manette nipote e nonni

colonna Sinistra
Sabato 29 aprile 2017 - 09:31

Roma, rubavano trolley e valigie: in manette nipote e nonni

Un altro complice è ricercato
20170429_093111_BAF20136

Roma, 29 apr. (askanews) – Due camere piene di valigie, borse, trolley e arnesi provento di furti. E’ quanto scoperto all’interno di un appartamento in via Ostiense dalla Polizia di Stato. A permettere agli agenti del commissariato Celio l’arresto di 3 persone, è stato l’esito di un controllo su strada nei pressi del Colosseo.

In via Claudia, i poliziotti hanno notato due autovetture parcheggiate con i vetri infranti e, poco distante, due ragazzi che stavano caricando velocemente 3 trolley su un’altra autovettura. Resisi conto di essere stati notati, i due sospetti sono scappati in diverse direzioni lasciando sul posto, non solo quanto appena rubato, ma anche la loro autovettura; un fuggitivo, dopo un inseguimento a piedi, è stato raggiunto e, dopo una colluttazione, bloccato.

Identificato per S.H., il giovane, 20enne di etnia rom residente in un insediamento abusivo in via Ostiense, è stato accompagnato negli uffici di polizia e arrestato per furto aggravato e resistenza a P.U. Gli investigatori del commissariato, dopo le prime verifiche, sono andati a perquisire l’insediamento, costituito da un paio di costruzioni abbandonate; presenti all’interno, altri due cittadini di etnia rom, marito e moglie, nonni dell’arrestato.

La sorpresa è stata però il ritrovamento di una grande quantità di valigie, contenenti abiti ed effetti personali, oltre ai numerosi arnesi, sul cui utilizzo sono in corso accertamenti. Tutti questi “bagagli”, che sono stati sequestrati, erano muniti di serrature e lucchetti rotti; evidente la loro provenienza furtiva. Al termine degli accertamenti anche per S.Z. e S.F., rispettivamente di 58 e 59 anni – peraltro nonni di S.H. – sono scattate le manette per il reato di ricettazione in concorso. Proseguono le indagini degli agenti per trovare il quarto componente della banda.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su