Header Top
Logo
Martedì 12 Novembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Campania, De Luca: a maggio 2018 a regime tutti i depuratori

colonna Sinistra
Martedì 11 aprile 2017 - 15:41

Campania, De Luca: a maggio 2018 a regime tutti i depuratori

Parte a fine aprile potenziamento di 4 dei 5 impianti

Napoli, 11 apr. (askanews) – Via libera al potenziamento di quattro dei 5 depuratori della Regione Campania con l’obiettivo ambizioso di terminare i lavori “tra marzo e maggio del 2018, in ogni caso in tempo utile per la stagione balneare del prossimo anno”. Lo ha annunciato oggi il governatore Vincenzo De Luca indicando nel dettaglio una serie di attività da realizzare grazie a “investimenti complessivi per quasi mezzo miliardo di lire che servirà 72 comuni e, insieme con quello di Cuma già consegnato, interesserà 2 milioni e 400mila abitanti della Campania”. Battezzata “Mare pulito”, l’operazione prevede il potenziamento degli impianti di Napoli Nord, Foce dei Regi Lagni, Marcianise e Acerra che, insieme con quello di Cuma (conosciuto anche come impianto di Napoli ovest) delimita geograficamente una vastissima aerea tra Napoli e Caserta con evidenti ricadute in primis sul litorale domitio-flegreo che, assicura il presidente, “diventerà come quello di Rimini, pienamente godibile”. I lavori di potenziamento e adeguamento rientrano nel Grande Progetto di risanamento ambientale e valorizzazione dei Regi Lagni, che sfritta risorse del POR-FESR 2007-2013. Gli obiettivi strategici sono: la completa rifunzionalizzazione dei comparti depurativi, la piena capacità di trattamento rispetto alle esigenze depurative dei comprensori territoriali di riferimento, l’implementazione dei processi di recupero e risparmio energetico in una più ampia ottica di riduzione dei costi gestionali a carico della collettività, nonché di riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Dei quattro impianti interessati due sono stati consegnati oggi (Foce Regi Lagni e Napoli Nord), gli altri due (Marcianise e Acerra) saranno consegnati il prossimo 30 aprile. De Luca ha sottolineato che si punta a ridurre, fino ad annullarla, la percentuale di non balneabilità delle coste campane, che oggi si attesta sul 17,8% del totale. (segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su