Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Brunello di Montalcino, 50 anni di un successo

colonna Sinistra
Giovedì 16 febbraio 2017 - 17:07

Brunello di Montalcino, 50 anni di un successo

Cencioni: il vino, la passione e la dedizione sono le stesse
20170216_170703_B954D3F7

Montalcino (Siena), 16 feb. (askanews) – “Siamo particolarmente orgogliosi: quello del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, il nostro 50esimo compleanno ricorda quando nel 1967, all’indomani del riconoscimento della Doc, si costituì il Consorzio come associazione di produttori con lo scopo di tutelare il grande vino toscano. Da allora, dopo 50 anni, alcune cose sono cambiate, le generazioni si sono succedute, ma il vino, la passione e la dedizione dei nostri produttori restano sempre le stesse, così come la loro capacità di trasformare un’uva pregiata in quello che è un marchio riconosciuto nel mondo”.

Così il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Patrizio Cencioni, ricorda la nascita di un successo, quello del “Brunello” e delle altre denominazioni del territorio. Domani i wine lovers e gli operatori del settore potranno degustare nel chiostro del Museo di Montalcino il Brunello di Montalcino 2012, il Brunello di Montalcino Riserva 2011, il Rosso di Montalcino annata 2015, il Moscadello di Montalcino, e Sant’Antimo, ricorda il presidente del Consorzio. “I giudizi e le valutazioni, così come lo scambio di opinioni con i produttori – prosegue il presidente – sono per noi molto importanti perché ci consentono di accrescere il bagaglio che ci portiamo dietro, e migliorare sempre più il nostro lavoro”.

“Come ogni anno i produttori che partecipano al ‘Benvenuto Brunello’ si impegnano in maniera significativa per la buona riuscita dell’evento”, ricorda Cencioni.

Nella giornata di sabato inoltre è prevista l’assegnazione dei Premi Leccio d’Oro 2017, con la presentazione della vendemmia 2016 e la messa in posa della “formella” celebrativa della vendemmia 2016, accanto a tutte le precedenti “formelle” che si sono succedute negli anni, tra le quali ce ne è anche una disegnata da Oliviero Toscani, oltre a quelle realizzate, tra gli altri, da Salvatore Ferragamo e da Roberto Cavalli.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su