Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Omicidio Elena Ceste, confermati in appello 30 anni al marito Buoninconti

colonna Sinistra
Mercoledì 15 febbraio 2017 - 18:02

Omicidio Elena Ceste, confermati in appello 30 anni al marito Buoninconti

Sequestrata casa dell'iputato: "Così i ragazzi avranno qualcosa"
20170215_180218_B932A443

Torino, 15 feb. (askanews) – La Corte d’Assise d’appello di Torino ha confermato la condanna a 30 anni per Michele Buoninconti, ritenuto responsabile dell’omicidio della moglie Elena Ceste nel gennaio del 2014.

Oltre alla sentenza di condanna la Corte ha emesso un’ordinanza di sequestro dei beni di Buoninconti, in particolare della casa di sua proprietà a Costigliole e del denaro ancora presente sui suoi conti correnti.

“Così riusciremo forse a fare avere qualcosa ai ragazzi”, i quattro figli minorenni di Buoninconti e di Elena Ceste, ha commentato l’avvocato di parte civile in rappresentanza della famiglia Deborah Abate Zaro.

Il verdetto è stato accolto in silenzio dall’imputato e con commozione dalla mamma di Elena Ceste, la signora Lucia, che però assieme al marito Franco non ha voluto commentare la sentenza, le cui motivazioni saranno depositate entro 90 giorni.

Eug/Int9

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su