Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • La sindaca Appendino lancia il vigile di quartiere a Torino

colonna Sinistra
Sabato 14 gennaio 2017 - 11:32

La sindaca Appendino lancia il vigile di quartiere a Torino

Da lunedì unità mobili ascolteranno ogni giorno i cittadini

torino, 14 gen. (askanews) – Prove di “Bobby”, il poliziotto di quartiere londinese, anche a Torino. Sarà operativo da lunedì mattina, a partire dalle 8.30, il servizio “Civich in piazza” con la presenza a rotazione di un Ufficio Mobile della Polizia Municipale nelle diverse aree di Torino, da quelle più decentrate a quelle semicentrali. E’ una iniziativa per migliorare le condizioni generali di sicurezza intercettando direttamente, sul posto, i problemi, fornire assistenza immediata e riscontro pratico: un atto tangibile che consentirà di elevare i livelli di vigilanza e assicurare la legalità. L’appuntamento di esordio con l’unità mobile è in piazza Montale, alle Vallette. Stazionerà fino alle 12.30 di fronte l’ufficio postale, a fianco della Parrocchia Santa Famiglia di Nazaret. Nei giorni seguenti sarà in largo Giachino, poi sosterà in corso Cincinnato, quindi in piazza Chiesa della Salute e in piazza Allievo.

L’equipaggio sarà pronto ad ascoltare i problemi. Si tratta infatti di un’attività di sportello di prossimità che ha il compito, attraverso la presenza di quattro agenti esperti, di incontrare i torinesi nelle aree ad alta densità aggregativa come mercati, piazze, spazi antistanti i centri commerciali e svolgere attività di prevenzione e rilevazione dei disagi: “Saranno raggiunti i punti più vitali della città, laddove si concentrano attività ed esercizi commerciali, scuole o punti di ritrovo. E’ una iniziativa che consentirà di consolidare rapporti più diretti con gli agenti della Polizia Municipale – sottolinea la sindaca Chiara Appendino -. La presenza capillare dei nostri agenti è finalizzata a rassicurare i cittadini, in particolare coloro i quali abitano nelle zone periferiche, e agevolare anche le persone più anziane che in questo modo avranno la possibilità diretta di incontrare i civich senza dovere raggiungere i loro uffici territoriali”. (Segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su