Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Picchia moglie per anni: disposto divieto avvicinamento per 35enne

colonna Sinistra
Venerdì 13 gennaio 2017 - 15:25

Picchia moglie per anni: disposto divieto avvicinamento per 35enne

E' residente nel Varesotto. Donna fuggita di casa con i due figli
20170113_152523_C07E277D

Milano, 13 gen. (askanews) – Gli agenti del commissariato di Busto Arsizio (Varese) hanno notificato ad un 35enne disoccupato di origine marocchina residente a Jerago con Orago (Varese) il divieto di avvicinarsi alla moglie italiana che da anni sottoponeva a violenze fisiche e morali. Secondo quanto riferito dalla polizia, dopo essersi rifugiata in casa di parenti residenti in un comune laziale portando con sé i due figli in tenera età, la donna ha finalmente trovato la forza di denunciare le vessazioni e le violenze che subiva anche davanti ai bambini.

La donna avrebbe riferito che subito dopo il matrimonio e la nascita dei figli, l’uomo avrebbe presteso che lei si convertisse all’Islam e indossasse il velo, e che gli consegnare il denaro che lei guadagnava per pagarsi alcolici e cannabis. Alle resistenze opposte dalla donna, l’uomo l’avrebbe insultata, minacciato di sgozzarla anche impugnando un coltello e picchiata provocandogli lesioni che davanti ai sanitari la vittima giustificava con presunti incidenti domestici.

Le indagini svolter congiuntamente dagli investigatori della Questura di Varese e da quelli dei commissariati di Busto Arsizio e Gallarate, e dai carabinieri di Albizzate, ha portato il pm di Busto Chiara Monzio Compagnoni a contestare il reato di maltrattamenti in famiglia, aggravati dall’essere stati commessi alla presenza dei bambini, e a richiedere al gip la misura cautelare.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su