Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Coach e formatori italiani in aiuto per il dopo-terremoto

colonna Sinistra
Venerdì 13 gennaio 2017 - 15:54

Coach e formatori italiani in aiuto per il dopo-terremoto

Appuntamento domani e domenica ad Ascoli Piceno per Dire e Fare

Roma, 13 gen. (askanews) – Pupi Avati e Arrigo Sacchi, Marina Salamon e Franco Angioni, Oliviero Toscani e Josefa Idem sono solo alcuni dei 48 relatori dell’evento straordinario che si svolgerà domani e domenica ad Ascoli Piceno. In due giorni – 14 e 15 gennaio – i più importanti formatori e coach italiani si alterneranno gratuitamente sul palco del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno per un’iniziativa, “Dire e Fare”, che ha un obiettivo benefico, raccogliere i fondi per ricostruire la palestra di Acquasanta Terme, uno dei Comuni più colpiti dal terremoto del 24 agosto 2016 – e un tema di grande attualità: “Formazione per il business e per lo sviluppo personale”.

“Ascoli Piceno sarà per due giorni la capitale italiana della Formazione e del Coaching – commenta Guido Castelli, sindaco di Ascoli – grazie all’iniziativa “Dire e Fare” che il Comune ha patrocinato con piacere. Il terremoto ha colpito le nostre terre, ha distrutto vite e palazzi, ma la solidarietà si dimostra più forte del sisma. Con queste iniziative si capisce che rialzarsi è possibile, ripartire si può. Anche la professionalità di questi 48 leader, formatori di eccezione, aiuteranno i nostri cittadini a crederci. E con le donazioni raccolte si darà nuova vita a un luogo, la palestra di Acquasanta, dove ritrovarsi per fare sport diventa simbolo di rinascita. Per tutti”.

L’evento, sabato e domenica, potrà essere seguito anche in diretta streaming. I posti al Teatro Ventidio Basso sono ormai in via di esaurimento. Tutte le informazioni per partecipare e per donare l’equivalente del biglietto sono reperibili sul sito direfare.org.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su