Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Torino, Città metropolitana incentiva il car pooling

colonna Sinistra
Giovedì 12 gennaio 2017 - 17:16

Torino, Città metropolitana incentiva il car pooling

Progetto per la mobilità sostenibile verso scuola e lavoro

Torino, 12 gen. (askanews) – Tutti insieme in auto a scuola o al lavoro con gli incentivi del Comune. E’ una delle novità del progetto Pascal (Percorsi partecipati Scuola-CAsa-Lavoro) lanciato dalla città metropolitana di Torino assieme ad altri 16 comuni della cintura ( Almese, Avigliana, Beinasco, Borgofranco d’Ivrea, Caprie, Carmagnola, Chieri, Chivasso, Ivrea, Mombello di Torino, Moncalieri, Pecetto Torinese, Pinerolo, Pino Torinese, Piossasco, Pralormo) . Il progetto punta tra l’altro su programmi educativi e di formazione di mobility manager scolastici e aziendali, realizzazione di piste ciclabili, percorsi o altre infrastrutture di mobilità collettiva e condivisa, avvio di car sharing e trasporto a chiamata, buoni mobilità con sconti per l’acquisto di beni, sconti per il trasporto pubblico locale, riconoscimenti (ai dipendenti delle aziende ed enti del territorio coinvolto) di incentivazioni economiche accessorie allo stipendio proporzionate ai km percorsi sperimentazione del car pooling aziendale e scolastico.

“Prevediamo di incidere sulle abitudini di almeno il 7% della popolazione delle aree interessate – spiega il vicesindaco metropolitano Marco Marocco – e del 20% degli utenti dei poli universitari e aziendali coinvolti, portando oltre 20mila persone a scegliere modalità di spostamento più sostenibili rispetto al veicolo privato”. Pascal è finanziato con circa 2,5 milioni di euro, di cui un milione di cofinanziamento statale: il progetto infatti è stato approvato dal Ministero dell’Ambiente nell’ambito del “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su