Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sfregiata con acido a Rimini, Bonaccini: le saremo vicini

colonna Sinistra
Giovedì 12 gennaio 2017 - 17:40

Sfregiata con acido a Rimini, Bonaccini: le saremo vicini

Incontro con la ragazza all'ospedale di Cesena

Roma, 12 gen. (askanews) – “Ho voluto portare a Gessica l’abbraccio di tutta la comunità regionale, dirle che non è sola e che non lo sarà nei mesi a venire. Davvero per tutto ciò che potremo fare, saremo accanto a lei e ai suoi familiari”. Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, questa mattina all’ospedale Bufalini di Cesena ha incontrato Gessica Notaro, la ragazza sfregiata in volto con l’acido due giorni fa a Rimini, fatto per il quale è stato arrestato l’ex compagno. Con Bonaccini anche l’assessore alle Pari opportunità, Emma Petitti.

Bonaccini e Petitti hanno poi contattato direttamente la mamma di Gessica, cui hanno assicurato vicinanza e impegno, a partire dalla decisione di voler costituire la Regione parte civile nell’ambito del procedimento penale relativo all’attacco di cui è rimasta vittima la ragazza.

“Crediamo si tratti di un gesto importante- sottolinea il presidente della Giunta- espressamente previsto dalla legge quadro regionale per la parità e contro le discriminazioni di genere di fronte a casi di violenza di particolare impatto e rilevanza sociale nella vita della nostra comunità. Lo dobbiamo a Gessica e a tutte le donne che subiscono violenza. Ma quello che serve- sottolinea Bonaccini- è innanzitutto un cambio di passo culturale, in una società che deve lasciarsi alle spalle logiche di violenza inaccettabili, per abbandonare definitivamente modelli sociali e educativi nei quali la prevaricazione maschile verso le donne è ritenuta normale o quasi, a partire dai piccoli gesti quotidiani”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su