Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Milano, traslocano tre negozi disagiati dai cantieri della M4

colonna Sinistra
Giovedì 12 gennaio 2017 - 16:31

Milano, traslocano tre negozi disagiati dai cantieri della M4

Amministrazione comunale ha offerto locali e contributi
20170112_163101_92971563

Milano, 12 gen. (askanews) – Nuovo quartiere e nuovo futuro commerciale per tre imprese che hanno scelto di avvalersi dei contributi e degli spazi messi a disposizione dell’amministrazione comunale di Milano a sostegno delle attività disagiate dalla presenza dei cantieri per la realizzazione della linea 4 della metropolitana. I sorbetti e le delizie artigianali de “I Gelati di Nanninà” dall’originaria sede di via Solari si trasferiranno nei 130 metri quadrati di via Fiamma per continuare a far scoprire e apprezzare le loro creazioni agli abitanti della zona di Piazza Risorgimento e a tutta la città. Riapre i battenti anche il “Bistrò del Tempo Ritrovato2 che dagli spazi di via Foppa si trasferirà in corso Garibaldi, 17. Due vetrine su strada per 75 metri quadrati per tutti gli amanti della letteratura, dei libri e di coloro che apprezzano leggere un quotidiano o una rivista sorseggiando un caffè. Il Bar ricevitoria “Acquarius Cafe”, all’angolo tra via Foppa e via California, proseguirà la sua attività presso lo spazio di 115 metri quadrati in C.so di Porta Ticinese, 96.

“Grazie alla complementarietà delle azioni attuate dall’Amministrazione, che ha messo a disposizione risorse economiche e spazi a sostegno delle imprese, abbiamo voluto dimostrare la nostra vicinanza alle attività commerciali interessate dai cantieri” ha commentato in una nota l’assessore al Commercio Cristina Tajani, che ha aggiunto: “Invito, chi non lo avesse ancora fatto, a presentare richiesta per accedere agli ulteriori contributi da 1milione e 100mila euro a copertura delle spese correnti sostenute dalle imprese messi a disposizione col bando in scadenza il 20 gennaio. Ancora un’opportunità per beneficiare di un aiuto concreto a mantenere attive le imprese presenti nei quartieri interessati dai cantieri”.

Gli spazi assegnati rientrano tra i venti messi a disposizione tramite il bando dello scorso mese di novembre rivolto esclusivamente ai titolari delle imprese considerate a impatto molto elevato (circa 58 attività) ed elevato presenti lungo tutta la tratta delle futura metropolitana. Le imprese potevano scegliere se delocalizzare in toto la propria sede operativa o optare per l’apertura di una sede aggiuntiva.

Le tre aziende che hanno fatto richiesta usufruiranno di una riduzione del 40% sul canone di affitto ordinario per gli immobili ubicati all’esterno della Cerchia dei Bastioni e del 20% per quelli all’interno. La riduzione dei canoni avrà luogo per il solo periodo della durata dei lavori del cantiere che ha causato i disagi mentre tutti gli oneri di manutenzione ordinaria e straordinaria, compresi quelli connessi all’adeguamento dei locali, saranno a carico dei singoli locatari. Se le imprese assegnatarie decideranno di rendere definitivo il trasferimento, i contratti di locazione verranno stipulati con MM, gestore degli spazi.

Le tre attività, oltre a beneficiare dell’affitto ridotto, potranno anche accedere al sostegno di ulteriori 30 mila euro ciascuna. Si tratta di fondi messi a disposizione dall’Amministrazione nel mese di luglio con il bando da 400 mila euro, in scadenza il prossimo 30 gennaio, rivolto alle imprese interessate dai cantieri M4 per l’apertura e l’adeguamento di nuove sedi commerciali in cui trasferire l’attività.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su