Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Carceri, nel 2016 in Campania pene alternative per 1997 – 2

colonna Sinistra
Giovedì 12 gennaio 2017 - 21:22

Carceri, nel 2016 in Campania pene alternative per 1997 – 2

Napoli, 12 gen. (askanews) – Uno degli aspetti su cui la Garante Tocco è più impegnata è quella di riuscire ad istituire gli “spazi gialli, luoghi dove i detenuti possono passare ore più serene insieme con figli e mogli in visita”. Un modo, insomma, per umanizzare il rapporto con la famiglia e accogliere i bambini in modo più soft. “Uno si sta aprendo a Poggioreale con l’attrezzatura fornita dalla chiesa e libri donati da noi – aggiunge Tocco – lo stesso avverrà nelle carceri di Santa Maria Capua Veter, Carinola e Benevento”. Per le attività ordinarie e di gestione degli uffici il Garante dell’Infanzia (che fa capo al Consiglio regionale della Campania) dispone di una dotazione di 30mila euro l’anno. Tocco ha ricordato oggi che la giunta guidata da Stefano Caldoro ha disposto per progetti ad hoc (su cui comunque deve decidere l’aula) ha destinato a iniziative del garante 200mila euro nel 2012 e altrettanti nel 2013. Risorse che sono state e vengono, appunto, usate solo per progetti specifici.

Allo stato ne sono stati erogati 300mila. Negli anni successivi le difficoltà di bilancio non hanno consentito ulteriori dotazioni finanziarie.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su