Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Meningite, medici: no elementi per collegare due casi Statale

colonna Sinistra
Giovedì 1 dicembre 2016 - 13:08

Meningite, medici: no elementi per collegare due casi Statale

Ma non si può escludere, stiamo studiando per capire

Milano, 1 dic. (askanews) – “La dose di antibiotico che stiamo somministrando con la profilassi è sufficiente per chiudere il discorso e bonificare la gola dall’eventuale presenza del batterio” ha spiegato ad askanews Giorgio Ciconali, direttore dei servizi igiene dell’Ats di Milano città metropolitana. Per ora la profilassi è in atto solo al dipartimento di Chimica dell’università Statale, ma un altro gruppo di esperti dell’Ats sta studiando le abitudini extra scolastiche della ragazza per capire se e come qualcun altro sia a rischio contagio.

Per essere esposti al contagio, ha chiarito il dottor Ciconali, bisogna avere avuto dei contatti “prolungati e stretti” con chi si è ammalato: “Non basta aver frequentato la stessa stanza dove ha soggiornato ma bisogna averci parlato viso a viso o quasi” ha detto. È importante dunque spiegare bene la reale portata del rischio a chi è coinvolto: questo è il senso dell’assemblea pubblica che si è svolta questa mattina in facoltà.

Per quanto riguarda la possibilità che i due casi delle due studentesse della stessa facoltà morte di meningite, quello di adesso e quello di luglio, siano collegati tra loro, Ciconali ha spiegato che non si può escludere: “E’ abbastanza curioso – ha detto – che due ragazze della stessa età e facoltà abbiano la stessa malattia, ma non ci sono elementi per collegare i due casi. E’ anche vero che sono passati mesi e il periodo del contagio è di 10 giorni quindi al momento non ci sono elementi per dirlo. Si sta studiando per capire anche questo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su