Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sopralluoghi post sisma a Norcia: trovati 3 teschi in una cantina

colonna Sinistra
Mercoledì 30 novembre 2016 - 18:26

Sopralluoghi post sisma a Norcia: trovati 3 teschi in una cantina

Indagini per identificazione e su eventuali responsabilità penali

Roma, 30 nov. (askanews) – Nel cuore del centro storico di Norcia, interdetto dopo la scossa del 30 novembre scorso, i vigili del fuoco e i carabinieri hanno trovato in una cantina resti umani: tre teschi.

“Ora – hanno spiegato i carabinieri – sarà necessario datare i resti umani e cercare di capire a chi potrebbero essere appartenuti, anche al fine di stabilire eventuali responsabilità penali”.

Durante un sopralluogo per verificare la stabilità strutturale di un edificio, vicino via Anicia, i vigili del fuoco hanno scorto dei resti umani all’interno di un seminterrato. I carabinieri, arrivati sul posto, hanno individuato tre teschi umani, in parte scomposti.

I tre teschi, probabilmente appartenuti a persone defunte molto tempo fa, sono stati trovati nello scantinato di un edificio del XVII secolo, all’apparenza inutilizzato da decenni, pieno di polvere, ragnatele e cianfrusaglie varie, tra le macerie del terremoto. Dopo essersi fatti largo tra i calcinacci e i massi che ancora intralciano l’entrata del seminterrato, i carabinieri hanno recuperato i teschi, che sono stati posti sotto sequestro. I militari hanno, poi, identificato il proprietario del locale.

E’ un anziano signore, non residente a Norcia: è un immobile “ereditato” – ha spiegato – che appartiene alla sua famiglia da generazioni e da lui mai usato. “Non ho mai visto quei teschi – ha detto – forse il terremoto li ha fatti tornare alla luce”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su