Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Seicento falsi invalidi a Torino, arrestato medico legale coi soldi nel panino

colonna Sinistra
Mercoledì 3 febbraio 2016 - 10:52

Seicento falsi invalidi a Torino, arrestato medico legale coi soldi nel panino

A lui e al suo complice, già in carcere, mazzette da 5.000 euro
20160203_105218_C5C7345F

Torino, 3 feb. (askanews) – Dal 2005 al 2015 avrebberoconsentito che 592 persone andassero in prepensionamento perinvalidità senza averne i requisiti. E dopo aver arrestato nelsettembre scorso il presidente della commissione medica diverifica del Mef Enrico Maggiore, accusato di corruzione esorpreso con duemila euro in un panino, oggi i carabinieri diTorino hanno eseguito, su ordine del Gip, un secondo arresto neiconfronti di Enrico Quaglia, dentista e medico legale le cuipratiche da agevolare venivano contrassegnate da una Q. L’uomoera già stato fermato e poi rilasciato quasi subito a settembre.La Procura della Repubblica di Torino ha disposto il sequestropreventivo di beni mobili e immobili appartenenti ai dueindagati per 1,7 milioni complessivi di cui 1,1 nei confronti diQuaglia.
Si avvia così a parziale conclusione l’indaginedenominata “Argante”, che trae origine da una segnalazione giuntaal Nas di Torino che evidenziava come un’insegnante, che avevabeneficiato del prepensionamento a causa di alcune patologieinvalidanti , conducesse in realtà una vita normale. Le indaginihanno scoperto che specialisti compiacenti emettevano falsecertificazioni mediche che lasciavano a Maggiore ampiadiscrezionalità. Per ogni pratica andata “a buon fine” Quagliaavrebbe incassato cinquemila euro, di cui mille venivano girateal presidente della Commissione. Tra i clienti, docenti eausiliari della pubblica amministrazione, dipendenti delle Postee dell’Enel, di amministrazioni comunali e provinciali, medici einfermieri.
Eug
MAZ

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su