Header Top
Logo
Sabato 23 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Corruzione a Procida: Com. Polizia Municipale ai domiciliari

colonna Sinistra
Venerdì 22 gennaio 2016 - 11:53

Corruzione a Procida: Com. Polizia Municipale ai domiciliari

Per Procura aveva creato "feudo" grazie a squadra "fedelissimi"

Napoli, 22 gen. (askanews) – Una gestione del comando di Polizia Municipale di Procida “personalistica” con “condotte illecite” tali da tramutarlo in “una sorta di feudo” e la contrapposizione di due opposti schieramenti: quelli “fedelissimi” che erano chiamati “la squadra” e quelli che tentavano di resistere, noti come “dissenzienti”. Quest’ultimi, emarginati al punto da diventare oggetto di falsi dossier la cui paventata divulgazione era utilizzata per ridurli al silenzio. Questo il quadro tracciato dall’inchiesta della Procura di Napoli – sezione Reati contro la Pubblica Amministrazione sulla gestione del Comando della Polizia Municipale dell’isola di Procida che ha portato, questa mattina, all’esecuzione di ordinanza di custodia cautelare con la misura degli arresti domiciliari per il Comandante, Giuseppe Antonio Trotta, e una dipendente dello stesso Comando, Maria Grazia Costagliola di Polidoro. Disposto anche il divieto di dimora in Procida nei confronti dell’imprenditore edile Ciro Coppola (titolare della Paco Beach srl) le cui attività sarebbero state favorite dal Comandante e dall’impiegata in cambio dell’assunzione di congiunti.

Il quadro accusatorio della Procura, sottolinea in una nota l’aggiunto Alfonso D’Avino, è stato condiviso dal Gip che ha disposto l’ordinanza eseguita dai carabinieri del Comando Provinciale di Napoli e della compagnia di Ischia. Le indagini sono state effettuate mediante intercettazioni telefoniche e ambientali, appostamenti, acquisizione di documentazione amministrativa, raccolta di dichiarazioni di persone coinvolte a vario titolo tra cui componenti del comando di polizia municipale. Il Comandante e l’impiegata dovranno rispondere di falso in atto pubblico, calunnia, peculato e corruzione. L’imprenditore di corruzione e falso in atto pubblico. (segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su