Header Top
Logo
Lunedì 26 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ambiente, domani il rapporto Eco Media sull’approccio dei Tg

colonna Sinistra
Giovedì 26 novembre 2015 - 16:34

Ambiente, domani il rapporto Eco Media sull’approccio dei Tg

La ricerca del think tank di Pentapolis-Lumsa-Osservatorio Pavia
20151126_163419_8AF113D0

Roma, 26 nov. (askanews) – C’è da sperare che la Conferenza mondiale sul Clima che si aprirà domenica a Parigi serva da occasione per un’inversione di tendenza rispetto all’approccio che i telegiornali italiani adottano nei confronti dell’ambiente, perchè i risultati del 2° Rapporto Eco Media su “L’Informazione ambientale in Italia”, che verrà presentata ufficialmente domani, venerdì 27 novembre, alle 9,30 all’Università Lumsa di Roma, sono tutt’altro che positivi.

La ricerca, realizzata dall’Osservatorio Eco Media, think tank istituito da Pentapolis Onlus in collaborazione con l’università Lumsa e l’Osservatorio di Pavia, ha analizzaato per nove mesi (da gennaio a settembre 2015) i telegiornali prime time di 7 emittenti nazionali (Rai1, Ra2, Rai3, Rete4, Canale5, Italia1, La7), vagliando quasi 35mila servizi e confrontandoli con altri 13mila di tre emittenti estere (l’inglese Bbc One, la francese France2 e la spagnola TVE La1).

Questa la conclusione: di ambiente nei tg italiani si parla poco e male. Appena il 3,3% dei servizi andati in onda (contro il 4,9% del campione estero) ha trattato di temi ecologici. E quando lo ha fatto, è stato soprattutto con toni allarmistici e in occasione di eventi di carattere prevalentemente negativo (disastri, maltempo, degrado) a scapito di notizie positive (natura, best practice), che al contrario trovano maggiore valorizzazione da parte delle emittenti estere.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su