Header Top
Logo
Domenica 16 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Il corteo Roma Pride sfilerà sabato nella capitale

colonna Sinistra
Giovedì 11 giugno 2015 - 18:50

Il corteo Roma Pride sfilerà sabato nella capitale

Ci saranno oltre 20 associazioni e realtà Lgbtgia partire dal Mario Mieli
20150611_185002_1E08D398

Roma, 11 giu. (askanews) – E’ iniziato il countdown che porterà, sabato 13 giugno, alla marcia che si snoderà per le vie di Roma, con partenza da piazza della Repubblica e arrivo in piazza Madonna di Loreto. Un corteo che rivendicherà a pieno titolo diritti uguali per tutte e tutti, al grido di “Liberiamoci”, slogan del Roma Pride 2015. Le oltre 20 Associazioni e realtà lgbtqi (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, queer e intersex) riunite nel Coordinamento Roma Pride, saranno presenti alla manifestazione con i loro striscioni, molte di loro con i loro carri. La parata, dove sono previsti 20 carri in corteo, sarà aperta dall’autobus inglese a due piani del Coordinamento Roma Pride, il carro politico per eccellenza, dal quale verranno lanciati gli slogan politici contenuti nel Documento Politico.
A seguire il carro del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, con’immagine ironica del premier Renzi al quale tutta la comunità richiede di prendere anche per il nostro Paese il modello di quei Paesi, come Spagna, Francia o Irlanda che hanno approvato pari diritti per le persone lgbtqi, il matrimonio e le adozioni per coppie same sex, lasciandosi alle spalle l’oscurantismo medioevale. Il carro dell’Associazione I Mondi Diversi ha come slogan principali “Si ai colori, no alle etichette” a ricordare il valore delle differenze e il rifiuto del pregiudizi e “Amore per le differenze, vittoria per la libertà”, declinato con i colori della bandiera rainbow e tanta musica.
Presente anche quest’anno il carro della Cgil Roma e Lazio che ribadisce con la propria presenza la vicinanza alle istanze della comunità lgbtqi, ancora di più in questi anni di dura crisi economica e l’obbiettivo rappresentato dallo slogan “Liberiamo miniere di diritti”, un chiaro riferimento al film inglese “Pride”, che racconta della solidarietà tra un gruppo di minatori e un gruppo di gay e lesbiche. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Roma e della Regione Lazio per tutte le attività culturali e della sponsorizzazione di Acqua Vitasnella, Ceres, Bam Energy Drink, Misposoalpolo, AirBerlin ed EuroPictures.
Int

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su