Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Il Papa accetta le dimissioni del cardinale O’Brien

colonna Sinistra
Venerdì 20 marzo 2015 - 16:18

Il Papa accetta le dimissioni del cardinale O’Brien

Il porporato fu coinvolto in scandalo sessuale con seminaristi
20150320_161805_5101E980

Città del Vaticano, 20 mar. (askanews) – Papa Francesco “ha accettato la rinuncia ai diritti e alle prerogative del cardinalato” da parte del cardinale scozzese Keith Michael Patrick O’Brien, che nel 2013 rinunciò a partecipare al Conclave a causa di uno scandalo sessuale con alcuni seminaristi. Il porporato ha presentato la rinuncia “al termine di un lungo itinerario di preghiera”.

“Il Santo Padre – si legge in un comunicato del decano del collegio cardinalizio, Angelo Sodano – ha accettato la rinuncia ai diritti e alle prerogative del cardinalato, espresse nei canoni 349, 353 e 356 del Codice di Diritto Canonico, presentata, al termine di un lungo itinerario di preghiera, da Sua Eminenza il signor Cardinale Keith Michael Patrick O’Brien, Arcivescovo emerito di Saint Andrews and Edinburgh. Con questo provvedimento, Sua Santità manifesta a tutti fedeli della Chiesa in Scozia la sua sollecitudine pastorale e li incoraggia a continuare con fiducia il cammino di rinnovamento e di riconciliazione”.

Il 18 febbraio del 2013, tra l’annuncio della rinuncia al pontificato (11 febbraio) e l’inizio della sede vacante (28 febbraio), Benedetto XVI accettò “la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Saint Andrews and Edinburgh” presentata da O’Brien poco prima di raggiungere i canonici 75 anni della pensione. Contestualmente, il porporato, in un comunicato, annunciò che non avrebbe partecipato al Conclave che si sarebbe aperto di li a qualche giorno. A inizio marzo, in un successivo comunicato, il porporato ammise: “Ci sono stati momenti in cui la mia condotta sessuale è caduta al di sotto degli standard a me richiesti, in quanto prete, arcivescovo e Cardinale”. O’Brien chiese poi scusa “a coloro che ho offeso, alla Chiesa cattolica e al popolo di Scozia”.

Il 15 maggio successivo, regnante ormai Jorge Mario Bergoglio, la sala stampa vaticana informò che “per le stesse ragioni per cui decise di non prendere parte all’ultimo Conclave, S.Em.za il Card. Keith Patrick O’Brien, Arcivescovo emerito di St. Andrews and Edinburgh, d’intesa con il Santo Padre, nei prossimi giorni lascerà la Scozia per alcuni mesi di rinnovamento spirituale, preghiera e penitenza. Ogni decisione circa la destinazione futura del Cardinale sarà da concordare con la Santa Sede”. Con il comunicato odierno, a quanto si evince, O’Brien rimane vescovo e prete ma “rinuncia ai diritti e alle prerogative” del cardinalato.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su