Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Alfredo Robeldo lascia, sarà sostituto pg a Venezia

colonna Sinistra
Mercoledì 14 gennaio 2015 - 14:27

Alfredo Robeldo lascia, sarà sostituto pg a Venezia

Tornerà nel capoluogo lombardo dopo un anno di distaccamento
20150114_142737_32CC1250

Milano, 14 gen. (askanews) – Alfredo Robledo è pronto a lasciare la Procura di Milano. Il procuratore aggiunto del capoluogo lombardo, protagonista della “querelle” con il capo della Procura, Edmondo Bruti Liberati, andrà a ricoprire il ruolo di sostituto procuratore generale a Venezia. Stando a quanto si apprende in ambienti giudiziari milanesi, sarebbe questo l’esito della “mediazione” portata avanti in questi giorni dal vice presidente del Csm Giovanni Legnini.

Il trasferimento di Robledo sarebbe comunque temporaneo: sempre stando a quanto filtra al quarto piano della cittadella giudiziaria milanesi, dopo un anno di distaccamento a Venezia, Robledo tornerà a Milano a capo del dipartimento anti corruzione. Vale a dire lo stesso incarico ricoperto fino a ottobre scorso, prima del “siluramento” di Bruti che assunse le sue deleghe trasferendolo all’Ufficio Esecuzione Pene. Si è risolto così, senza nessuna decisione ufficiale nè presa di posizione da parte del Csm, lo scontro tutto interno alla Procura di Milano.

Sotto un profilo formale, Robledo resta un magistrato in servizio a Milano anche se “applicato” temporaneamente alla procura generale di Venezia. Tornerà a prestare servizio nel capoluogo lombardo dopo aver trascorso un anno trascorso in laguna. Bruti Liberati, dal canto, suo, resterà a capo della Procura di Milano, ma al massimo fino al 31 dicembre di quest’anno, dopodiché sarà obbligato ad andare in pensione.

In pratica, quando Robledo rientrerà a Milano, non sarà più Bruti a guidare la Procura.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su