Header Top
Logo
Venerdì 26 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Attentato nella sede Pd di Coratti, indagato per Mafia Capitale

colonna Sinistra
Domenica 4 gennaio 2015 - 13:55

Attentato nella sede Pd di Coratti, indagato per Mafia Capitale

Esplosione e fiamme partite da un bagno interno, origine dolosa
20150104_135503_0FBF8941

Roma, 4 gen. (askanews) – Attentato incendiario nella sede del Pd-ufficio politico di Mirko Coratti, l’ex presidente dell’Assemblea capitolina autosospeso dal partito in quanto indagato nell’inchiesta della procura di Roma su Mafia Capitale: prima una deflagrazione poi un incendio che nella notte hanno devastato l’ufficio in via della Bufalotta, civico 140, a Roma. L’esplosione è avvenuta intorno alle 3.30 della notte, una radiomobile dei carabinieri, che era in servizio di pattuglia, è intervenuta sul posto dando l’allarme ai vigili del fuoco che hanno spento le fiamme, divampate subito dopo il boato. L’ufficio, un piccolo locale, è stato pesantemente danneggiato: crollato in parte un divisorio interno, distrutti gli arredi e la serranda, danneggiata anche un’auto in sosta raggiunta dai vetri infranti e dagli effetti dell’esplosione.

Dopo che l’incendio è stato spento dai vigili del fuoco, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montesacro e del Nucleo investigativo per i rilievi. Da un primo sopralluogo all’interno, il punto di origine dell’esplosione e delle fiamme sembra essere stato in un piccolo bagno interno. Le cause sono verosimilmente dolose, per gli investigatori, dato anche lo stato dei luoghi. Sono state, inoltre, trovate tracce di quello che, prima facie, potrebbe essere liquido infiammabile, ma a causa dell’intervento per spegnere l’incendio, i carabinieri hanno prelevato alcuni reperti che saranno esaminati dal Ris per accertarlo e in generale per stabilire le cause dell’esplosione e dell’incendio.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su