Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Crisi: Coldiretti, aumenta import cibi irregolari e ‘avvelenati’ (2)

colonna Sinistra
Mercoledì 28 maggio 2014 - 13:32

Crisi: Coldiretti, aumenta import cibi irregolari e ‘avvelenati’ (2)

(ASCA) – Roma, 28 mag 2014 – I pericoli per i consumatorisono legati al fatto che, sotto la pressione della crisi, e’sostenuto – sottolinea Coldiretti – il commercio disurrogati, sottoprodotti e aromi artificiali, oltre che dialimenti a basso costo. Se nella maggioranza del peperoncino dal Vietnam esaminatoe’ stata trovata la presenza in eccesso di difenoconazolo, maanche di hexaconazolo e carbendazim che sono vietati inItalia sul peperoncino, a preoccupare – continua laColdiretti – e’ anche l’arrivo sul territorio nazionale nel2013 di 1,6 milioni di chili di lenticchie dalla Turchia che,secondo l’Efsa, sono irregolari in un caso su quattro edelle arance dall’Uruguay che presentano il 19 per cento deicampioni al di sopra dei limiti di legge per la presenza dipesticidi vietati in Italia.

Si tratta – sottolinea l’organizzazione di categoria – divalori preoccupanti per un Paese come l’ltalia che puo’contare su una produzione Made in Italy con livelli disicurezza da record con un numero di prodotti agroalimentaricon residui chimici oltre il limite di appena lo 0,2 percento che sono risultati peraltro inferiori di nove volte aquelli della media europea (1,6 per cento di irregolarita’) eaddirittura di 32 volte a quelli extracomunitari (7,9 percento di irregolarita’), sulla base delle elaborazioniColdiretti sulle analisi condotte dall’Efsa e del pianocoordinato europeo dei controlli sui residui fitosanitari. Un pericolo che colpisce ingiustamente soprattutto quantidispongono di una ridotta capacita’ di spesa a causa dellacrisi e sono costretti a rivolgersi ad alimenti a basso costodietro i quali spesso si nascondono infatti ricettemodificate, l’uso di ingredienti di diversa qualita’ o metodidi produzione alternativi. Dall’inizio della crisi – ricorda la Coldiretti – sonopiu’ che triplicate in Italia le frodi a tavola con unincremento record del 248 per cento del valore di cibi ebevande sequestrati perche’ adulterate, contraffate ofalsificate sulla base della preziosa attivita’ svolta daicarabinieri dei Nas dal 2007 al 2013. com-stt/sam/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su