Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Maltempo: esperti, situazione ‘anomala’. Adesso tocca a Sud e Nord Est

colonna Sinistra
Sabato 1 febbraio 2014 - 12:02

Maltempo: esperti, situazione ‘anomala’. Adesso tocca a Sud e Nord Est

(ASCA) – Roma, 1 feb 2014 – ”L’ondata di maltempo che stainteressando l’Italia non accenna a diminuire e dopo Toscanae Lazio si concentra adesso sul Nord Est e al Sud”. Lo scrive in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com,Francesco Nucera, che definisce le piogge e nevicate in corsouna ”situazione anomala”.

”L’intensa perturbazione che si e’ abbattuta sulla nostraPenisola – spiega l’esperto – rimarra’ letteralmenteintrappolata sul Mediterraneo per qualche giorno: da quicontinuera’ a ‘pescare’ aria molto umida che alimentera’l’ondata di forte maltempo. In particolare – aggiunge – leprecipitazioni piu’ intense e persistenti riguarderanno finoa domenica i due estremi opposti dell’Italia. Al Nord sarannocolpiti da piogge abbondanti soprattutto Friuli e Veneto; alSud, invece, il maltempo si accanira’ con temporali anche diforte intensita’ su Calabria ionica, Sicilia orientale,Basilicata e Puglia”. Proprio su queste ultime regioni tendera’ a concentrarsi,fino ai primi giorni della nuova settimana, il nucleoprincipale del maltempo. Ancora abbondanti nevicate sulleAlpi. Piogge e rovesci, sebbene meno intensi e piu’irregolari, riguarderanno anche il resto d’Italia, specie leTirreniche.

L’ondata di maltempo sara’ poi accompagnata da forti ventidi Scirocco che renderanno l’aria piu’ umida ma mite. Dalunedi’ il maltempo allentera’ un po’ la presa e letemperature caleranno di qualche grado. Il miglioramento,pero’, e’ ancora lontano: altre perturbazioni raggiungerannol’Italia anche la prossima settimana con tempo inaffidabile,ma meno estremo. Per un deciso miglioramento bisognera’aspettare il prossimo fine settimana.

”La situazione e’ anomala – conclude Nucera – conun’eccessiva piovosita’ e nevicate eccezionali sulle Alpi. E’come se fossimo ancora in Autunno, con le perturbazioni chesmaltiscono un surplus di energia accumulato nel corso degliultimi mesi. La colpa e’ dovuta, da un lato, alle temperaturemiti, dall’altro a masse d’aria molto umide che provengonosia dall’Atlantico, sia dal Nord Africa. Altra particolarita’e’ che le perturbazioni, una volta giunte sul Mediterraneo,stazionano un periodo piu’ lungo rispetto al normale”.

com-stt/mar

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su